Contenuto Principale
La maschera sotto la neve (di Marco Casula) - (l'autore Marco Casula si presenta)
Gli articoli - Le recensioni
Venerdì 12 Agosto 2011 16:27

(recensione di Marco Casula)

Una storia moderna dal titolo evocativo, che rivisita il mito classico di Edipo, richiamato in un'ambientazione spazio temporale attuale. Lo scenario è la Sardegna gelida della grande nevicata del 1956, una natura ostile, che fa da sfondo naturale al cupo presente dei personaggi che la abitano.

Il romanzo è  la metafora di un modello antropologico di lunga durata: il lutto per la madre, forse uccisa, che fa esplodere l'odio (represso) contro il proprio padre. In più, s'innesta l'elemento disturbante rappresentato dalla passione incestuosa dei due fratelli. Quindi una storia piccolo borghese terribilmente moderna e universale descritta in una prospettiva dominata dall'attrazione sessuale. Dove i rapporti familiari sono simbolicamente ritratti come rapporti erotici e aggressivi che ripetono e riproducono il rapporto tra genitori e figli, e quindi il triangolo edipico.

Josto e Domenicangela lasciano Sassari per Cagliari, città natale dell'uomo perché richiamato da una drammatica telefonata della sorella che gli ha annunciato la morte della madre avvenuta in circostanze misteriose.Il ritorno è fonte di turbamento per Josto, soprattutto quando rivede la sorella Gilla e il padre Vindice, ricoverato in una clinica per malati di mente. Con Gilla ricorda l'infanzia  e rivive il passato, la complicità e l'astio nei confronti del padre e della sua convivente Marina Bazzone sospettata di aver provocato l'allontanamento della madre e la sua morte per appropriarsi del patrimonio di famiglia. Riaffiora anche il rapporto morboso tra i due fratelli che Gilla ha raccontato in un manoscritto... (continua)

Josto prova una forte attrazione verso la madre, che riversa poi nei confronti della sorella Gilla in maniera paranoide e regressiva. Allo stesso modo, Gilla, privata dell’amore del padre, riversa sul fratello le sue pulsioni, cerca di sublimare il dolore tragico nella scrittura, componendo la storia di tutti i crimini della famiglia e portandola alla nevrosi autodistruttiva. L’universo che ne deriva è un universo claustrofobico, fonte di nevrosi, ossessionato dall’identità e terrorizzato dall’alterità: un universo simboleggiato dal palazzo di famiglia spettrale e irreale.

A disagio e tagliata fuori dalle dinamiche di famiglia che non comprende, Domenicangela cerca di far luce sul passato del marito e per riappacificare i due fratelli con Marina la invita a cena. Il conflitto si esaspera e Marina accusa i fratelli di rapporto incestuoso. Gilla si rifiuta di dare spiegazioni e viene aggredita dal fratello. Domenicangela lascia la città e invita Josto a raggiungerla, dimenticando il passato. Gilla brucia il manoscritto per compiacere Josto e implora il fratello a restare con lei, minacciando di suicidarsi.

Nel romanzo ogni luogo e situazione ha un preciso significato simbolico. Vi è il segno destabilizzante della follia, impersonato dal padre Vindice che cade in un profondo decadimento mentale, la presenza del manicomio; il palazzo di famiglia custode della memoria materna, ma anche labirintico e complicato come la mente di Josto; il giardino, la quercia e la cisterna luoghi dell'infanzia.

E' insomma un dramma del non essere che reimpiega tracce mnestiche del mito.

(recensione di Marco Casula)

 

Consulta la fantastica BASE DATI DEI CONSIGLI!!!

--> la BASE DATI DEI CONSIGLI!!!

Consulta ed inserisci qui le tue Micro-recensioni!!!

--> le Micro-recensioni!!!

Pubblicizza il tuo Blog!!!

--> il tuo Blog!!!

Inviaci recensioni, racconti, poesie!!!

--> collabora con noi!!!

 

Commenti  

 
#1 Guest 2020-04-23 12:45
accidental viagra viagra boner 100mg viagra viagra coupon viagra prank

buy viagra online viagra pills [url=http://pha rm-usa-official .com/# ] buy viagra mom son viagra viagra

pharm-usa-official.com/# - viagra generic
 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Dai lettori...

Il matto con gli stivali di Marco...

Consigli e classifiche - I consigli dei lettori
Domenica 02 Aprile 2017
Il matto con gli stivali di Marco Miele (consigliato da Edoardo) Siamo arrivati al terzo episodio dei racconti del commissario Nero, al secolo Franco Danzi con questo breve ma denso di contenuti quot; Il Matto con gli stivaliquot;. Marco Miele (l'autore) chiude il cerchio( ma si potrebbe riaprire in qualsiasi momento) dei racconti dei compagni di...
Leggi tutto...

Nel mare ci sono i coccodrilli di...

Consigli e classifiche - I consigli dei lettori
Venerdì 31 Marzo 2017
Nel mare ci sono i coccodrilli di Fabio Geda (consigliato da Emilia ) Consiglio vivamente di leggere questo libro , soprattutto ai ragazzi che vogliono avvicinarsi alla lettura .Storia vera e attuale di un bambino , oramai adulto, che attraversa il mare con un gommone per salvare la propria vita .Trama avvincente e sensazionale ....
Leggi tutto...

Il matto con gli stivali di Marco...

Consigli e classifiche - I consigli dei lettori
Domenica 12 Marzo 2017
Il matto con gli stivali di Marco Miele (consigliato da erica) Giallo in maremma da leggere...
Leggi tutto...

1984 di George Orwell (consigliato...

Consigli e classifiche - I consigli dei lettori
Venerdì 03 Marzo 2017
1984 di George Orwell (consigliato da pino) 5/5...
Leggi tutto...
Consiglia anche tu!

Chi mi consiglia una poesia?

Fabrizio De Andrè - Amore che vieni amore che vai

Chi mi consiglia una poesia? - Le poesie

Quei giorni perduti a rincorrere il vento
a chiederci un bacio e volerne altri cento

Leggi tutto...

Veleggio come un'ombra... di Alda Merini... bella bella bella! Leggetela!

Chi mi consiglia una poesia? - Le poesie

Veleggio come

un'ombra

nel sonno del giorno

e senza sapere mi riconosco come

tanti

Leggi tutto...

Amai teneramente dei dolcissimi amanti senza che essi sapessero mai nulla. (di Alda Merini)... LEGGETELA!!!

Chi mi consiglia una poesia? - Le poesie

Amai teneramente dei dolcissimi amanti

senza che essi sapessero mai nulla.

E su questi intessei...


Leggi tutto...

Pablo Neruda - Ode al cane

Chi mi consiglia una poesia? - Le poesie

 

Il cane mi domanda
e non rispondo.
Salta, corre pei campi e mi domanda
senza parlare
e i suoi...


Leggi tutto...

I nuovi autori

Abbracciami

Gli articoli - I nuovi autori

Immagine
*** ABBRACCIAMI di SUSANNA LESSI *** Quando Fred e Liz si incontrano a Roma con il pretesto di...


Leggi tutto...

L'apparenza inganna

Gli articoli - I nuovi autori
Immagine
*** L'apparenza inganna di Ernesto G. ammerata *** Il libro è composto da cinque racconti il...

Leggi tutto...

La ragazza dagli occhi grandi

Gli articoli - I nuovi autori
Immagine
*** La ragazza dagli occhi grandi di Miriam Caputo *** "La ragazza dagli occhi grandi" è una...

Leggi tutto...

JOSHUA

Gli articoli - I nuovi autori
Immagine
*** JOSHUA di Massimiliano Riccardi *** " Il male esiste. Esistono gli uomini che lo...

Leggi tutto...

I passi

Un po' di Pasolini

Gli articoli - I passi dei libri

 

da "Ragazzi di vita"
Era una caldissima giornata di luglio. Il Riccetto che doveva farsi la...


Leggi tutto...

da "Le regole della casa del sidro" di John Irving

Gli articoli - I passi dei libri

Nell'ospedale dell'orfanotrofio - reparto maschi a St. Cloud's, nel Maine - due infermiere...


Leggi tutto...

Philip Roth e l'animale morente... si è sempre in guerra...

Gli articoli - I passi dei libri

Deduzione e controdeduzione: è di questo che è fatta la storia. O uno impone le sue idee o se...


Leggi tutto...

Chi guarda nello "specchio" dell'acqua vede per prima cosa, è vero, la propria immagine. Chi va verso sé stesso rischia l'incontro con sé stesso.

Gli articoli - I passi dei libri

 

da "Gli archetipi dell'inconscio collettivo" di Carl Gustav Jung

Chi guarda nello "specchio"...


Leggi tutto...

I racconti

Il treno ha fischiato (di...

Gli articoli - I racconti

Farneticava. Principio di febbre cerebrale, avevano detto i medici...


Leggi tutto...

Praefectus (di Camillo...

Gli articoli - I racconti

La giornata è pessima, ma questo non mi inquieta. I primi sei anni del mio governatorato sono...


Leggi tutto...

Sul palcoscenico a cinque...

Gli articoli - I racconti

All'età di cinque anni feci la mia prima apparizione sul palcoscenico. Semiaccecato dalle luci...


Leggi tutto...

La morte dell'impiegato...

Gli articoli - I racconti

Una magnifica sera un non meno magnifico usciere, Ivàn Dmitric' Cerviakòv, era seduto nella...


Leggi tutto...

Le recensioni

Reality crime (di Lafani & Renault, Sperling & Kupfer) - l'editoria a episodi secondo Sperling & Kupfer

Gli articoli - Le recensioni

Sperling & Kupfer continua a mostrarsi un editore piuttosto attento all'evoluzione...


Leggi tutto...

Oltre l'orizzonte (di Antonello De Sanctis) - recensione di Antonella Bogina

Gli articoli - Le recensioni

(recensione di Antonella Bogina)


 

Di questo libro mi ha subito colpito il fatto che fosse...


Leggi tutto...

"Intrighi e Nobiltà" di Luigi Imperatore (recensione di Sonia Argiolas)

Gli articoli - Le recensioni

Forse amo gli intrighi un po’ meno la nobiltà, di sicuro non amo particolarmente i gialli.
O, in...


Leggi tutto...

Noi siamo infinito (di Stephen Chbosky, Sperling & Kupfer) - recensione di Giancarlo Giuliani... In quel momento, ti giuro, ci siamo sentiti infiniti...

Gli articoli - Le recensioni

“Qui e ora noi siamo vivi, e giuro che siamo infinito.”
Nella vita di ognuno di noi esistono...


Leggi tutto...
Ricerca / Colonna destra

Accedi



Chi è online

 519 visitatori online