Contenuto Principale

Desideri ricevere meravigliosi consigli sulla tua email?

Lui è tornato
Gli articoli - Le recensioni dei lettori
Monday, 08 September 2014 14:47
Lui è tornato
Immagine (obbligatoria, max 1MB)
“Lui è tornato” è un libro scritto da Timur Vermes e pubblicato in Italia dalla Bompiani nel 2013.
La nostalgia è canaglia.
La melanconia ti strugge.
Spesso si è compianti e considerati dopo la morte. Ci si ritira per anzianità, per stanchezza, per noia, per convenienza o anche perché si perde un guerra.
Il sequel sono di moda al cinema, i “ritorni” sulla scena d’attori e cantati garantiscono incassi ai botteghini. II ritorni dei politici invece al massimo l’orticaria all’elettore.
Quando “sono tornato” ho provocato nel mio piccolo scompiglio e nervosismo nel variopinto mondo dei Balocchi. Mi avevano cantato il “de profundis” e invece sono qui da 18 mesi a rompere e non ho nessuna intenzione di smettere.
Eppure ci sono dei Ritorni attesi e altri meno graditi. Per chi è credente si attende il ritorno di Dio e il risveglio dei nostri e la vita eterna. Se invece tornasse in vita, Adolf Hilter cosa succederebbe?
Sgomento?Paura?Incredulità?Rabbia?
Noi italiani ci siamo tolti il pensiero e abbiamo regolato i conti con Mussolini a Piazzale Loreto con una sbrigativa lapidazione, scoprendoci poi tutti allegramente antifascisti.
La storia ci insegna che in Germania, la fine del nazismo e della guerra è stato molto diverso.
Non sono mai stato in Germania e onestamente non saprei dire cosa pensi un tedesco di Adolf Hilter.
Ebbene leggere “Lui è tornato”mi ha aiutato a comprendere meglio un popolo e soprattutto il suo rapporto con la propria storia.
Come in una favola, forse un pò dark, Adolf Hilter si risveglia nelle campagne tedesche. Siamo nel 2011, il mondo è cambiato, eppure il “caro” Fuhrer è rimasto lo stesso. Dopo l’iniziale smarrimento e sgomento, il nostro Adolf con estrema lucidità e raziocino si cala nella nuova realtà. Comincia a studiare gli usi e costumi e a apprezzare e usare Internet e tutte le comodita della tecnologia
Non sa perché è tornato, ma non gli importa, la Provvidenza lo ha rimandato indietro per riportare in alto la Germania. Nonostante si renda conto che la guerra è finita e che il nazismo è stato messo al bando, Hitler non rinnega se stesso e le sue idee. Eppure chi lo avvicina è soltanto un brillante comico con una straordinaria somiglianza fisica . La sua oratoria e le sue idee estreme lo rendono rapidamente un personaggio televisivo popolare . Firma autografi, crea un sito internet e divide l’opinione pubblica mettendo alla berlina i politici d’oggi.
Hitler torna e fa sorridere il popolo tedesco con le sue inventive. L’interazione tra il Fuhrer e i vari personaggi a tratti possono apparire surreali nella loro comicità, ma in vero raccontano la realtà tedesca e soprattutto il modo di vivere e pensare. Nessuno crede davvero d’avere davanti il sanguinario dittatore. L’uomo tedesco comune , probabilmente, non ama confrontarsi con il suo”lato oscuro”. I tedeschi sono andati avanti e hanno in qualche maniera rimosso il passato nazista.
Vermes con il suo romanzo fa emergere con ironia e sarcasmo le contraddizioni di un popolo e di come sia stata vissuta e gestita dalle nuove generazioni il “fenomeno” Hiltler.
I monologhi e le riflessioni del “Ritornato” oscillano tra malinconia e folle coerenza ideologica. Il Dittatore non mostra rimorsi o pentimento, eppure il lettore non riesce a detestare il protagonista, anzi lo accompagna con curiosità in questa avventura, osservando il mondo e soprattutto la decadente società attraverso i suoi occhi.
Il tema tragico dell’Olocausto è trattato con delicatezza dall’autore. In un bel e intenso dialogo tra la giovane segretaria e Hilter,la prima gli chiede se non ha vergogna e imbarazzo a” interpretare” il responsabile di un genocidio. Secca e lapidaria è la riposta”No, ho fatto quello che era giusto fare per la Germania”
Il libro è ben scritto con un stile asciutto e diretto, ma non ha un ritmo costante. Se la prima parte è divertente, originale, coinvolgente, la seconda parte con Hitler personaggio televisivo perde mordente e ritmo, diventando quasi monocorde. Vermes si dimostra sicuramente uno scrittore di talento e di grande creatività e un ‘attento osservatore della sua società.
Adolf Hilter ha tragicamente segnato un’epoca e viene giustamente considerato un mostro e la personificazione del Male in terra, ma temo che se tornasse veramente, non sarebbero in pochi ad esserne contenti, aihme.
roberto sapienza

 

Dai lettori...

Il matto con gli stivali di Marco...

Consigli e classifiche - I consigli dei lettori
Sunday, 02 April 2017
There are no translations available.Il matto con gli stivali di Marco Miele (consigliato da Edoardo) Siamo arrivati al terzo episodio dei racconti del commissario Nero, al secolo Franco Danzi con questo breve ma denso di contenuti quot; Il Matto con gli stivaliquot;. Marco Miele (l'autore) chiude il cerchio( ma si potrebbe riaprire in qualsiasi momento) dei racconti dei compagni di...
Read more...

Nel mare ci sono i coccodrilli di...

Consigli e classifiche - I consigli dei lettori
Friday, 31 March 2017
There are no translations available.Nel mare ci sono i coccodrilli di Fabio Geda (consigliato da Emilia ) Consiglio vivamente di leggere questo libro , soprattutto ai ragazzi che vogliono avvicinarsi alla lettura .Storia vera e attuale di un bambino , oramai adulto, che attraversa il mare con un gommone per salvare la propria vita .Trama avvincente e sensazionale ....
Read more...

Il matto con gli stivali di Marco...

Consigli e classifiche - I consigli dei lettori
Sunday, 12 March 2017
There are no translations available.Il matto con gli stivali di Marco Miele (consigliato da erica) Giallo in maremma da leggere...
Read more...

1984 di George Orwell (consigliato...

Consigli e classifiche - I consigli dei lettori
Friday, 03 March 2017
There are no translations available.1984 di George Orwell (consigliato da pino) 5/5...
Read more...
Consiglia anche tu!

Chi mi consiglia una poesia?

Charles Baudelaire - Ti adoro

Chi mi consiglia una poesia? - Le poesie
There are no translations available.

T'adoro al pari della volta notturna,
o vaso di tristezza, o...


Read more...

Pedro Salinas - Amore

Chi mi consiglia una poesia? - Le poesie
There are no translations available.

E sto abbracciato a te
senza chiederti nulla, per timore


Read more...

Non avessi sperato in te (di Alda Merini)

Chi mi consiglia una poesia? - Le poesie
There are no translations available.

Non avessi sperato in te
e nel fatto che non sei un...


Read more...

Eduardo De Filippo - Quanno parlo cu te

Chi mi consiglia una poesia? - Le poesie
There are no translations available.

A parlà c' 'a luna e ' sole
songo buone tutte quante:
nnanz'...


Read more...

I nuovi autori

Avere un uomo è facile, il problema è tenerselo

Gli articoli - I nuovi autori
There are no translations available.

Immagine
*** Avere un uomo è facile, il problema è tenerselo di...


Read more...

Eclisse

Gli articoli - I nuovi autori
There are no translations available.

Immagine
*** Eclisse di Angela Maisto *** Desy McKay possedeva...

Read more...

LA CITTÅ SENZA USCITA

Gli articoli - I nuovi autori
There are no translations available.

Immagine
*** LA CITTÅ SENZA USCITA di Enrico Mattioli *** La...

Read more...

CONCERTO PER VOCI SORDE

Gli articoli - I nuovi autori
There are no translations available.

Immagine
*** CONCERTO PER VOCI SORDE di NADIA GIANNONI *** Il...

Read more...

I passi

da "Ragionevoli dubbi" di Gianrico Carofiglio

Gli articoli - I passi dei libri
There are no translations available.

Quando Margherita disse che doveva parlarmi, pensai che...


Read more...

da La versione di Barney (di Mordecai Richler)

Gli articoli - I passi dei libri
There are no translations available.

Tutta colpa di Terry. È lui il mio sassolino nella scarpa....


Read more...

Sogni di Bunker Hill (di John Fante)

Gli articoli - I passi dei libri
There are no translations available.

"Il primo impatto con il successo non fu per nulla...


Read more...

da Fahrenheit 451 (di Ray Bradbury)

Gli articoli - I passi dei libri
There are no translations available.

Era una gioia appiccare il fuoco. Era una gioia speciale...


Read more...

I racconti

Il grillo del signor Fabre...

Gli articoli - I racconti
There are no translations available.

Siamo a Londra. In una vasta e tumultuosa via alberata di...


Read more...

Caporali si nasce (di...

Gli articoli - I racconti
There are no translations available.

L'umanità l'ho divisa in due categorie di persone: uomini e...


Read more...

Vita (di Vittorio Buttafava)

Gli articoli - I racconti
There are no translations available.

Sull’orlo di un laghetto un pescatore, immersa la canna...


Read more...

La vita è troppo bella per...

Gli articoli - I racconti
There are no translations available.

Ho perdonato errori quasi imperdonabili, ho provato a...


Read more...

Le recensioni

Sempre qui! (di Michele Cassano, Gelsorosso) - recensione di Giancarlo Giuliani

Gli articoli - Le recensioni
There are no translations available.

Michele Cassano con il suo libro ci regala oltre che un...


Read more...

Oltre l’attesa (di Rossana d’Ambrosio) - recensione di Massimo Rondi

Gli articoli - Le recensioni
There are no translations available.

Chi vuole seguire una trama appassionante, e al tempo...


Read more...

Wes Anderson. Genitori, figli e altri animali (di Ilaria Feole, Bietti)

Gli articoli - Le recensioni
There are no translations available.

Bietti, che si conferma casa editrice dal catalogo...


Read more...

Ventotto domande per affrontare il futuro (di Theodore Zeldin, Sellerio)

Gli articoli - Le recensioni
There are no translations available.

Questo libro ci spinge a una ricerca e a una scoperta,...


Read more...