Christine de Pizan, la prima scrittrice di professione

Christine de Pizan, o anche Christine de Pisan, nata Cristina da Pizzano (Venezia, 1364 – Monastero di Poissy, 1430 circa), è stata una scrittrice e poetessa italiana naturalizzata francese.
È riconosciuta in Europa come la prima scrittrice di professione e, quattro secoli prima di Madame de Staël, la prima storica laica. Nelle sue opere liriche e narrative trae spunto dalla propria esperienza di vita, e non dalla tradizione religiosa o mitologica, come era frequente al tempo. Ha redatto nel 1404 una biografia di Carlo V di Francia riportando eventi di cui era stata testimone oculare e consultando fonti bibliografiche.
A capo di uno Scriptorium in cui riproduceva libri miniati molto apprezzati, è molto famosa inoltre per aver dato inizio alla cosiddetta “Querelle des femmes”: dopo avere letto due opere rispettivamente di Boccaccio e di Jean de Meun, che difendevano l’idea che la donna è per natura un essere vizioso, consegnò alla Regina Isabella un’opera intitolata “La Città delle Dame”, in cui elencava esempi di donne virtuose e importanti nella storia dell’umanità.

Christine educa suo figlio

Immagine 2 di 5