Contenuto Principale
Satira: I 3 poteri delle donne (di Peppe Calvino)
Gli articoli - I racconti
Sabato 16 Aprile 2011 16:51

“Correre dietro alle donne non ha mai fatto male a nessuno. E' raggiungerle, che è pericoloso”.

 

Perché è quando stai accanto a loro che tu cambi e non te ne accorgi: prendiamo la storia di Adamo ed Eva.

“Adamo, dove stai andando?”

“A fare una passeggiata in Eden”

“Mi raccomando, non dimenticarti le mele che mi servono per la macedonia”

 

Poi è andata a finire che Adamo ha incontrato il serpente: “Guarda, per oggi, voglio rovinarmi: ti propongo il 3x2”. Tre mele? Fu l’unico momento della storia in cui le risorse superarono di numero i consumatori. Perché dopo l’assaggio, sappiamo tutti come è andata a finire.

Il primo potere di una donna è quello di comandarti in maniera tale che nemmeno te ne accorgi.

 

Poi c’è la storia di Dante Alighieri. Come illudere un uomo e lui uscirne contento: è il secondo potere.

Un giorno, a 9 anni, passeggiava tranquillo quando incontrò un’altra bimba: Beatrice Portinari. Poi a 18 anni, prima di prendere la patente per la carrozza, la incontrò di nuovo. Ci scrisse su un libro, la “Vita Nova”. M’immagino Dante che la salutava appena, quando la intravedeva nella chiesetta, e poi tornava a casa e scriveva: “Tanto gentile e tanto onesta pare”. Ma se neanche le aveva parlato? Magari Beatrice sussurrava alla sua amica: “Ma te hai visto quant’è bello ‘l vestito nella bottega di Zara? Un ce la fo a non comprarlo”. Poi quando Dante si girava per ammirarla, lei faceva quello sguardo  e.. quel sorriso. Ma cosa aveva sempre da sorridere Beatrice, faceva il compleanno? La donna ha bisogno di illuderti, ma non te lo può dire. Alla fine, infatti, Beatrice si sposerà con Simone de Bardi, figlio di una famiglia di banchieri. Lei bella, lui ricco: è rimasto tutto uguale a oggi.

 

A farti rimanere nella trappola del potere dell’illusione, è il terzo e ultimo potere: quello della convinzione. Questo potere può essere di tipo temporaneo o duraturo: dipende da quanto la donna è capace e l’uomo incapace di intendere e volere. Prendiamo la storia di chi riusciva a condurre un intero esercito di uomini: Giovanna D’arco. Come è riuscita una donna ad avere il potere di motivare un gruppo di francesi, guerrieri, e riuscire a far fare loro qualsiasi cosa pur di seguirla? Avrà detto loro, come la pubblicità: “Voulez-vous paté avec moi?”. Spero di no, ma, sapete, ci sono frasi (le stesse che Federico Moccia costruisce prima, per fare dopo il suo libro, tutt’attorno) frasi che convincono, per esempio: “Tu sei il primo”, “Tu sei l’unico”, “Ho bisogno di te” e “Come te nessuno mai”. È così che le donne comandano un sacco di uomini. La mia vicina di casa, Giovanna, pure lei.. Sapete quante volte ha detto “Io e te,  3 metri sopra il cielo” a Gennaro, Fabio, Aldo, Luca, Giovanni, Sergio..? Cominciano a stare un po’ stretti lassù, però sono tutti felici.

 

Ma sapete chi è la donna più potente oggi? I dati dicono che comanda circa 125 milioni di persone nel mondo: la regina Elisabetta, quella che sembra la  fidanzatina di Giovanni Rana. Nel 1945 la principessa Elisabetta convinse il padre a consentirle di partecipare personalmente allo sforzo per la guerra, con queste parole: “Papà, posso uscire stasera?”

“Si, ma mi raccomando, non fare tardi”

Gode di ampio consenso tra gli inglesi, lei. Ricordate gli studenti universitari, furiosi per le tasse? Quelli che hanno attentato la macchina di suo figlio Carlo e della moglie Camilla: una lucente Royal Rolls-Royce. Paura per Camilla, quando uno studente le si è avvicinato, dicendo: “Ti piace vincere facile?” E poi gli altri, con le spranghe e i sassi, hanno fatto “ponzi ponzi popopò”.

Le donne e il potere. C’è da stare attenti.

Perché una volta dissero ad un poeta, completamente cieco: “Vostra moglie è una rosa”.

E lui prontamente rispose: “Si, lo immaginavo dalle spine”.

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Dai lettori...

Il matto con gli stivali di Marco...

Consigli e classifiche - I consigli dei lettori
Domenica 02 Aprile 2017
Il matto con gli stivali di Marco Miele (consigliato da Edoardo) Siamo arrivati al terzo episodio dei racconti del commissario Nero, al secolo Franco Danzi con questo breve ma denso di contenuti quot; Il Matto con gli stivaliquot;. Marco Miele (l'autore) chiude il cerchio( ma si potrebbe riaprire in qualsiasi momento) dei racconti dei compagni di...
Leggi tutto...

Nel mare ci sono i coccodrilli di...

Consigli e classifiche - I consigli dei lettori
Venerdì 31 Marzo 2017
Nel mare ci sono i coccodrilli di Fabio Geda (consigliato da Emilia ) Consiglio vivamente di leggere questo libro , soprattutto ai ragazzi che vogliono avvicinarsi alla lettura .Storia vera e attuale di un bambino , oramai adulto, che attraversa il mare con un gommone per salvare la propria vita .Trama avvincente e sensazionale ....
Leggi tutto...

Il matto con gli stivali di Marco...

Consigli e classifiche - I consigli dei lettori
Domenica 12 Marzo 2017
Il matto con gli stivali di Marco Miele (consigliato da erica) Giallo in maremma da leggere...
Leggi tutto...

1984 di George Orwell (consigliato...

Consigli e classifiche - I consigli dei lettori
Venerdì 03 Marzo 2017
1984 di George Orwell (consigliato da pino) 5/5...
Leggi tutto...
Consiglia anche tu!

Chi mi consiglia una poesia?

Sesso consolazione della miseria (di Pier Paolo Pasolini)

Chi mi consiglia una poesia? - Le poesie

La puttana è una regina, il suo trono
è un rudere, la sua terra un pezzo
di merdoso prato, il suo...


Leggi tutto...

Antonia Pozzi - Canto della mia nudità

Chi mi consiglia una poesia? - Le poesie

Guardami: sono nuda. Dall'inquieto
languore della mia capigliatura
alla tensione snella del mio...


Leggi tutto...

Antonio De Curtis (Totò) - Uocchie 'Ncantatore

Chi mi consiglia una poesia? - Le poesie
Te guardo dint' all'uocchie e veco 'o mare,
'o sole, 'a luna, 'e stelle e 'o cielo blù
sti dduje...

Leggi tutto...

O labbra, labbra disunite e bianche (di Alda Merini)

Chi mi consiglia una poesia? - Le poesie

O labbra, labbra disunite e bianche
nel valore del pianto penitente,
labbra disunite dentro il...


Leggi tutto...

I nuovi autori

L’avvoltoio. Delitti all’alba della scrittura

Gli articoli - I nuovi autori
Immagine
*** L’avvoltoio. Delitti all’alba della scrittura di Marco Bertoli *** DALLA QUARTA DI...

Leggi tutto...

IL BIMBO DI RACHELE

Gli articoli - I nuovi autori
Immagine
*** IL BIMBO DI RACHELE di Daniela Alibrandi *** Un thriller psicologico che tratta...

Leggi tutto...

LA SEGRETARIA

Gli articoli - I nuovi autori
Immagine
*** LA SEGRETARIA di Davide Rigonat *** Spesso tutti noi ci troviamo costretti a indossare...

Leggi tutto...

Istruzioni per l'odio

Gli articoli - I nuovi autori
Immagine
*** Istruzioni per l'odio di Simone Montella *** ISTRUZIONI PER L’ODIO – Esperimento...

Leggi tutto...

I passi

da "Un indovino mi disse" di Tiziano Terzani

Gli articoli - I passi dei libri

Una buona occasione nella vita si presenta sempre. Il problema è saperla riconoscere e a volte...


Leggi tutto...

da Paula (di Isabel Allende)

Gli articoli - I passi dei libri

Sentii che mi stavo immergendo in quell'acqua fresca e seppi che il viaggio attraverso il...


Leggi tutto...

da "Vicolo del mortaio" di Nagib Mahfuz

Gli articoli - I passi dei libri

Il tramonto di si annunciava e il Vicolo del Mortaio andava coprendosi di un velo bruno, reso...


Leggi tutto...

Chi guarda nello "specchio" dell'acqua vede per prima cosa, è vero, la propria immagine. Chi va verso sé stesso rischia l'incontro con sé stesso.

Gli articoli - I passi dei libri

 

da "Gli archetipi dell'inconscio collettivo" di Carl Gustav Jung

Chi guarda nello "specchio"...


Leggi tutto...

I racconti

Il dilemma dei porcospini...

Gli articoli - I racconti

Alcuni porcospini, in una fredda giornata d'inverno, si strinsero vicini, vicini, per...


Leggi tutto...

Non riesco a saziarmi di...

Gli articoli - I racconti

Ma, perché tu non mi creda libero ormai da tutti gli umani errori, sappi che ancora mi possiede...


Leggi tutto...

Vita (di Vittorio Buttafava)

Gli articoli - I racconti

Sull’orlo di un laghetto un pescatore, immersa la canna nell’acqua, sta in attesa. Ha il volto...


Leggi tutto...

La cosa più ingiusta della...

Gli articoli - I racconti

La cosa più ingiusta della vita è il modo in cui finisce. Voglio dire, la vita è dura e impiega...


Leggi tutto...

Le recensioni

Wes Anderson. Genitori, figli e altri animali (di Ilaria Feole, Bietti)

Gli articoli - Le recensioni

Bietti, che si conferma casa editrice dal catalogo originale, pubblica la prima monografia...


Leggi tutto...

L'amore maestro (di Angelo Bona) - recensione di Paola Magalotti

Gli articoli - Le recensioni

Capita spesso che di un libro si dica:" Mi è piaciuto talmente tanto che l'ho letto tutto d'un...


Leggi tutto...

Amore in saldi (di Flavio Venditti)

Gli articoli - Le recensioni

In Ciociaria, terra senza confini e senza tempo, Emilio, moglie e figlia, conduce la sua...


Leggi tutto...

La piccola dea della fertilità (di Paul Mesa, Sperling & Kupfer) - recensione di Giancarlo Giuliani

Gli articoli - Le recensioni

Paul Mesa ci regala un personaggio femminile assolutamente originale, allo stesso tempo...


Leggi tutto...
Ricerca / Colonna destra

Accedi



Chi è online

 612 visitatori online