Contenuto Principale

Desideri ricevere meravigliosi consigli sulla tua email?

La Costiera amalfitana: dal Grand Tour al turismo di massa. Un'analisi storica e socio-antropologica del viaggio
Gli articoli - I nuovi autori
Giovedì 10 Gennaio 2013 08:29
Immagine
*** La Costiera amalfitana: dal Grand Tour al turismo di massa. Un'analisi storica e socio-antropologica del viaggio di Grosso Antonio *** La cultura del viaggio è materia complessa che raccoglie ragioni profonde del desiderio di conoscere. La valenza stessa della parola conoscenza copre tutte le possibilità che vanno dal lavoro mentale di comprendere schemi e meccanismi umani alla partecipazione fisica alla fatica del trasferirsi, del sentire sapori, odori, vedere colori e forme che non ci sono familiari.Esso è lo stimolo naturale alla ricerca del nuovo, l'istintiva attrazione/repulsione per ciò che è estraneo, la sfida al confronto, l'abilità di relazionarsi con il diverso da noi, la capacità di adattamento a situazioni imprevedibili. Viaggiare è in fondo uno stato dell’animo, a cui non si può chiedere ragione della sua esistenza, esiste perché noi esistiamo. Lo stupore del viaggio prima e il “brivido” turistico dopo hanno segnato un momento di congiunzione-interrelazione tra paesaggi mistici sognati e realtà sperimentate, creando una contiguità di epoche e culture diverse, attraverso un’identificazione irriducibile del movimento. Le cause fondamentali che spingono l'individuo a mettersi in movimento, abbandonando una realtà conosciuta per una da scoprire, sono rintracciabili non solo nell’ istinto migratorio come elemento del corredo genetico dell'individuo, ma alla mobilità come necessità di fuggire alla noia della vita quotidiana e alla sterilità di idee, scoperta della libertà di ridefinire la propria esistenza e di liberarsi dai condizionamenti del passato grazie alla partenza; viaggio come risposta alla necessità di sottrarsi alle preoccupazioni di ogni giorno che distolgono l'attenzione dell'individuo dalla sua crescita spirituale. In effetti, viaggiare è di per sé un atto di comunicazione, anzi è un modo personale e diretto per stabilire un rapporto tra individui, comunità e popoli che produce una più efficace informazione sulle loro identità culturali, accresce la conoscenza dissipando stereotipi e pregiudizi, favorendo il confronto positivo tra i diversi stili di vita e sistemi di valori, e creando le condizioni per una circolazione delle idee più ampia, per un integrazione delle culture, per una progressiva attenuazione dei limiti che le diversità antropologiche, storiche, culturali, politiche frappongono ai processi d'unificazione e di coesione politica e sociale tre le nazioni. Questo non vuol dire porre in essere una ricostruzione bucolica dei paesaggi, delle prospettive e dei paesi della Costiera, ormai dimenticate e/o perdute, ma ricordare che ogni viaggio non è solo un modo per fare “cavalcare l’immaginazione” con una consapevolezza sentimentale oltre la linea del tempo, ma anche un valido aiuto per ricostruire le tappe fondamentali della storia della nostra Costa vissuta e interpretata dai viaggiatori dell’epoca. Testimonianze preziose, frammenti di sapienza senza i quali i colori, i profumi, le scene e la storia sociale e del quotidiano tendono inesorabilmente a perdere la determinatezza delle forme e delle prospettive.

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Dai lettori...

Il matto con gli stivali di Marco...

Consigli e classifiche - I consigli dei lettori
Domenica 02 Aprile 2017
Il matto con gli stivali di Marco Miele (consigliato da Edoardo) Siamo arrivati al terzo episodio dei racconti del commissario Nero, al secolo Franco Danzi con questo breve ma denso di contenuti quot; Il Matto con gli stivaliquot;. Marco Miele (l'autore) chiude il cerchio( ma si potrebbe riaprire in qualsiasi momento) dei racconti dei compagni di...
Leggi tutto...

Nel mare ci sono i coccodrilli di...

Consigli e classifiche - I consigli dei lettori
Venerdì 31 Marzo 2017
Nel mare ci sono i coccodrilli di Fabio Geda (consigliato da Emilia ) Consiglio vivamente di leggere questo libro , soprattutto ai ragazzi che vogliono avvicinarsi alla lettura .Storia vera e attuale di un bambino , oramai adulto, che attraversa il mare con un gommone per salvare la propria vita .Trama avvincente e sensazionale ....
Leggi tutto...

Il matto con gli stivali di Marco...

Consigli e classifiche - I consigli dei lettori
Domenica 12 Marzo 2017
Il matto con gli stivali di Marco Miele (consigliato da erica) Giallo in maremma da leggere...
Leggi tutto...

1984 di George Orwell (consigliato...

Consigli e classifiche - I consigli dei lettori
Venerdì 03 Marzo 2017
1984 di George Orwell (consigliato da pino) 5/5...
Leggi tutto...
Consiglia anche tu!

Chi mi consiglia una poesia?

Pablo Neruda - Corpo di donna

Chi mi consiglia una poesia? - Le poesie
Corpo di donna, bianche colline, cosce bianche,
tu appari al mondo nell'atto dell'offerta.
Il...

Leggi tutto...

Amai teneramente dei dolcissimi amanti senza che essi sapessero mai nulla. (di Alda Merini)... LEGGETELA!!!

Chi mi consiglia una poesia? - Le poesie

Amai teneramente dei dolcissimi amanti

senza che essi sapessero mai nulla.

E su questi intessei...


Leggi tutto...

Pablo Neruda - Non t'amo come se fossi rosa di sale

Chi mi consiglia una poesia? - Le poesie

Non t'amo come se fossi rosa di sale, topazio
o freccia di garofani che propagano il...


Leggi tutto...

Paolo Conte - Alle prese con una verde milonga

Chi mi consiglia una poesia? - Le poesie

Alle prese con una verde milonga

Il musicista si diverte e si estenua…

e mi avrai, verde...


Leggi tutto...

I nuovi autori

Fortuna, il buco delle vite.

Gli articoli - I nuovi autori
Immagine
*** Fortuna, il buco delle vite. di Jolanda Buccella *** Fortuna è in prigione è a un passo...

Leggi tutto...

Oltre l'incerto limite

Gli articoli - I nuovi autori
Immagine
*** "Oltre l'incerto limite" di Tina Caramanico *** Cosa hanno in comune una falsa geisha...

Leggi tutto...

Uomini, critiche e amori

Gli articoli - I nuovi autori
Immagine
*** Uomini, critiche e amori di Andrea Pezzotta *** Questa raccolta poetica è in grado di...

Leggi tutto...

Morire dal Ridere

Gli articoli - I nuovi autori
Immagine
*** Morire dal Ridere di Antonietta Usardi *** Milano. La famiglia di Vincent e Amelia...

Leggi tutto...

I passi

da "Cent'anni di solitudine" di Gabriel Garcìa Marquez

Gli articoli - I passi dei libri

Molti anni dopo, di fronte al plotone di esecuzione, il colonnello Aureliano Buendìa si sarebbe...


Leggi tutto...

da "Kitchen" di Banana Yoshimoto

Gli articoli - I passi dei libri

Non c’è posto al mondo che io ami più della cucina. Non importa dove si trova, com’è fatta....


Leggi tutto...

Sogni di Bunker Hill (di John Fante)

Gli articoli - I passi dei libri

"Il primo impatto con il successo non fu per nulla memorabile. Facevo l’aiuto cameriere alla...


Leggi tutto...

Un po' di Dostoevskij

Gli articoli - I passi dei libri

Alcuni brani tratti dalle opere maggiori del grande Dostoevskij...

 


Leggi tutto...

I racconti

Impenetrabile e senza...

Gli articoli - I racconti

Quasi fosse troppo grande e troppo potente per le virtù comuni, l'oceano ignora compassione,...


Leggi tutto...

Vita (di Vittorio Buttafava)

Gli articoli - I racconti

Sull’orlo di un laghetto un pescatore, immersa la canna nell’acqua, sta in attesa. Ha il volto...


Leggi tutto...

Ombra (di Edgar Allan Poe)...

Gli articoli - I racconti

Voi che mi leggete siete ancora tra i viventi; ma io che scrivo, da molto, da molto tempo sarò...


Leggi tutto...

La vita è troppo bella per...

Gli articoli - I racconti

Ho perdonato errori quasi imperdonabili, ho provato a sostituire persone insostituibili e...


Leggi tutto...

Le recensioni

La condizione umana (di André Malraux) - recensione di Davide Dotto

Gli articoli - Le recensioni

Cen ha appena commesso un omicidio, il suo primo atto terroristico. Ha un sospiro di sollievo,...


Leggi tutto...

Il mio nome è rosso (di Orhan Pamuk) - recensione di Davide Dotto

Gli articoli - Le recensioni

Raffinato Effendi non si aspettava di morire, di essere ucciso. Era attaccato alla vita con...


Leggi tutto...

La Bellezza e l’Inferno (di Roberto Saviano) - Il desiderio di un mostro a più mani e più occhi (recensione di Giuseppe Labate)

Gli articoli - Le recensioni

“Voi non volete un mondo perfetto, volete solo una vita tranquilla e semplice, una quotidianità...


Leggi tutto...

Visioni variopinte (di Hamza Zirem, Arduino Sacco) - recensione di Lucianna Argentino

Gli articoli - Le recensioni

C’è molto in questo ultimo lavoro poetico di Hamza Zirem. Non parlo certo di quantità, ma delle...


Leggi tutto...