Contenuto Principale
Il commissario Martini e i Delitti senza determinante causa (di Bartolone & Messi, Angolo Manzoni) - recensione di Massimo Rondi
Gli articoli - Le recensioni dei lettori
Wednesday, 19 December 2012 08:21

Immagine (obbligatoria, max 1MB)
Un giallo baltariano, i "Delitti senza determinante causa" di Bartolone & Messi, 20° indagine del personaggio ideato da Gianna Baltaro (Edizioni Angolo Manzoni).
Gli Autori proseguono lo stile inaugurato dalla scrittrice subalpina, indiscussa maestra del genere, di cui sono i più diretti discepoli: giallo torinese gentile, sabaudo, gozzaniano.
Nella Torino anni '30 ormai prossima allo scadere del decennio, un pittore dissoluto ma a suo modo leale viene trovato cadavere a Palazzo Graneri, allora come ora tempio dell’arte torinese. L’ex commissario Martini si sente troppo coinvolto dai ricordi che lo legano a quel luogo, e volentieri tornerebbe nel podere di Diano d’Alba a curare i suoi vigneti. Ma l’amicizia per il commissario capo Ferrando, che chiede l’ausilio del suo savoir-faire e del suo intuito, lo trattiene. Ha inizio così un’indagine dall’andamento lento, ma solo inizialmente, che prende velocità come un treno - non casuale la copertina di Alfonsetti - e porta Martini a investigare il mondo dell’arte torinese, studiando ogni indizio utile per scoprire un colpevole e rendere giustizia a una vittima. Non sarà così facile, forse neppure possibile. La trama è affascinante e ambiziosa, sospesa tra passato e presente. L’intrigo giallo c’è e tiene, baltariano nella puntigliosità.
Per Bartolone & Messi il gusto per la narrazione non è inferiore all’intento di rendere onore all’amica scrittrice, perpetuandone il ricordo, e alla città d’ambientazione, salvando dall’oblio una gran parte delle sue buone cose. Il riferimento alla Baltaro si fa citazione di lei, che qui compare addirittura come se stessa, giornalista di nera audace e garbata. E hanno molto spazio la storia, le vie, l’arte, massimamente il Futurismo. Se Martini è sempre il protagonista - nella convinzione che Gianna non lo volesse far morire: investigatore sopravvissuto a una sparatoria, al pensionamento anticipato, alla vita agreste - il commissario capo Ferrando si staglia roccioso come il Maigret di Simenon, tanto quanto il collega è raffinato.
Le indagini, gli interrogatori sono equamente divisi tra i due investigatori. Sarà un complotto internazionale? oppure il solito “batuffolo d’ovatta ripieno di cimici, di veleni, di rancori” per dirla con Bruno Quaranta? La soluzione spetta ad Andrea Martini, in un crescendo di consapevolezze che conducono alla sorprendente catarsi finale.


(a cura di Massimo Rondi)

 

Chi mi consiglia una poesia?

Veleggio come un'ombra (di Alda Merini)... unica come sempre...

Chi mi consiglia una poesia? - Le poesie
There are no translations available.

Veleggio come un'ombra
nel sonno del giorno
e senza sapere
mi...


Read more...

Alda Merini - Ho conosciuto in te le meraviglie

Chi mi consiglia una poesia? - Le poesie
There are no translations available.

Ho conosciuto in te le meraviglie
meraviglie d'amore...


Read more...

Mistero di stelle (di Emilio Praga)

Chi mi consiglia una poesia? - Le poesie
There are no translations available.

Oh ditemi il segreto, erranti stelle,

Dei vostri eterni...


Read more...

Pablo Neruda - Posso scrivere i versi più tristi stanotte

Chi mi consiglia una poesia? - Le poesie
There are no translations available.

Posso scrivere i versi più tristi stanotte.
Scrivere, per...

Read more...

I passi

da La casa del sonno (di Jonathan Coe)

Gli articoli - I passi dei libri
There are no translations available.

Era l'ultima lite, almeno questo era chiaro. Ma benché...


Read more...

da Pastorale americana di Philip Roth

Gli articoli - I passi dei libri
There are no translations available.

"Lo Svedese. Negli anni della guerra, quando ero ancora...


Read more...

da Una stanza tutta per sé (di Virginia Woolf)

Gli articoli - I passi dei libri
There are no translations available.

Ma, direte, noi non le abbiamo chiesto di parlare delle...


Read more...

da Miele (di Ian McEwan)

Gli articoli - I passi dei libri
There are no translations available.

Mi chiamo Serena Frome (che fa rima con plume) e poco meno...


Read more...

I racconti

Gioco d'azzardo (da...

Gli articoli - I racconti
There are no translations available.

Una notte d’estate, non più addietro di un mese e mezzo...


Read more...

Satira: I 3 poteri delle...

Gli articoli - I racconti
There are no translations available.

“Correre dietro alle donne non ha mai fatto male a nessuno....


Read more...

Non riesco a saziarmi di...

Gli articoli - I racconti
There are no translations available.

Ma, perché tu non mi creda libero ormai da tutti gli umani...


Read more...

Immaginatevi (racconto di...

Gli articoli - I racconti
There are no translations available.

Immaginatevi fantasmi, dei, diavoli Immaginatevi inferni e...


Read more...

Le recensioni

Reality crime (di Lafani & Renault, Sperling & Kupfer) - l'editoria a episodi secondo Sperling & Kupfer

Gli articoli - Le recensioni
There are no translations available.

Sperling & Kupfer continua a mostrarsi un editore...


Read more...

"Intrighi e Nobiltà" di Luigi Imperatore (recensione di Sonia Argiolas)

Gli articoli - Le recensioni
There are no translations available.

Forse amo gli intrighi un po’ meno la nobiltà, di sicuro non...


Read more...

Visioni variopinte (di Hamza Zirem, Arduino Sacco) - recensione di Lucianna Argentino

Gli articoli - Le recensioni
There are no translations available.

C’è molto in questo ultimo lavoro poetico di Hamza Zirem....


Read more...

Oltre l'orizzonte (di Antonello De Sanctis) - recensione di Antonella Bogina

Gli articoli - Le recensioni
There are no translations available.

(recensione di Antonella Bogina)


 

Di questo libro mi ha...


Read more...
Ricerca / Colonna destra

Accedi



Chi è online

We have 1590 guests online