Contenuto Principale
Un viaggio nell'impero sovietico (recensione di Marco Longo)
Gli articoli - Le recensioni
Lunedì 24 Settembre 2012 11:11

Se si ama la storia ma non si ha la possibilità di viaggiare per riviverla, allora basta cimentarsi in uno dei libri di Tiziano Terzani. Come al solito i suoi viaggi non hanno una sola tappa, ma sono lunghi e coprono grandi distanze.

Questa volta è il turno dell'immenso impero sovietico: tra Europa e Asia si apre una terra fredda e ostile non solo nel clima, ma anche e soprattutto negli equilibri di potere, nei differenti aspetti della vita sociale, nel rapporto con chi si trova al di là dei confini. È una terra variegata quella che ha dovuto sottomettersi alla dittatura comunista dopo la Rivoluzione d'Ottobre. Tanti Stati che si differenziano per dimensioni, storia, cultura, ma accomunati da un denominatore unico: l'asservimento anima e corpo al sistema di potere creato da Stalin e mantenuto da Lenin. Un sistema che è andato necessariamente a incidere in maniera drastica su ogni singolo aspetto della vita di questi popoli. Terzani ha la "fortuna" di trovarsi nell'ex Unione Sovietica in concomitanza di un evento fondamentale per la storia del Paese. Agosto 1991, fallimento del tentato colpo di stato e dimissioni di Gorbacev da segretario generale del PCUS: dopo settantaquattro anni il Partito Comunista cessa di essere la prima forza politica sovietica. Il suo viaggio, prima a bordo della nave Propagandist poi a bordo di rottami con le ali tra le Repubbliche prima appartenenti all'Unione, diventa un percorso tra le macerie di un impero crollato velocemente, da un giorno all'altro, quasi senza dare un'immagine di realtà. È un continuo avventurarsi tra gente che prova rialzare la testa dopo anni di sottomissione al potere di Mosca e gente che già rimpiange quello che è stato. Ma c'è un'immagine che l'autore ritrova lungo tutto il suo viaggio, ed è quella della decadenza, sia economia che sociale. Gli unici appigli per le popolazioni di questa terra immensa diventano dunque la storia e la religione, messe a tacere per lunghi anni ma mai dimenticate. Alla fine del viaggio Terzani riesce a trarre delle conclusioni ben precise. Il comunismo è morto, è indiscutibile, ma è stato ucciso da coloro i quali dovevano provvedere a gestirlo.

a cura di Marco Longo

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Dai lettori...

Il matto con gli stivali di Marco...

Consigli e classifiche - I consigli dei lettori
Domenica 02 Aprile 2017
Il matto con gli stivali di Marco Miele (consigliato da Edoardo) Siamo arrivati al terzo episodio dei racconti del commissario Nero, al secolo Franco Danzi con questo breve ma denso di contenuti quot; Il Matto con gli stivaliquot;. Marco Miele (l'autore) chiude il cerchio( ma si potrebbe riaprire in qualsiasi momento) dei racconti dei compagni di...
Leggi tutto...

Nel mare ci sono i coccodrilli di...

Consigli e classifiche - I consigli dei lettori
Venerdì 31 Marzo 2017
Nel mare ci sono i coccodrilli di Fabio Geda (consigliato da Emilia ) Consiglio vivamente di leggere questo libro , soprattutto ai ragazzi che vogliono avvicinarsi alla lettura .Storia vera e attuale di un bambino , oramai adulto, che attraversa il mare con un gommone per salvare la propria vita .Trama avvincente e sensazionale ....
Leggi tutto...

Il matto con gli stivali di Marco...

Consigli e classifiche - I consigli dei lettori
Domenica 12 Marzo 2017
Il matto con gli stivali di Marco Miele (consigliato da erica) Giallo in maremma da leggere...
Leggi tutto...

1984 di George Orwell (consigliato...

Consigli e classifiche - I consigli dei lettori
Venerdì 03 Marzo 2017
1984 di George Orwell (consigliato da pino) 5/5...
Leggi tutto...
Consiglia anche tu!

Chi mi consiglia una poesia?

Se tu mi dimentichi (di Pablo Neruda)... i suoi versi sono unici...

Chi mi consiglia una poesia? - Le poesie

Voglio che tu sappia
una cosa...


Leggi tutto...

La verità (di Trilussa)... Ner modo che m’avete combinata purtroppo nun sarò riconosciuta!

Chi mi consiglia una poesia? - Le poesie

La Verità che stava in fonno ar pozzo
Una vorta strillò: - Correte, gente,
Chè l’acqua m’è...


Leggi tutto...

Quando morrò (di Pablo Neruda)

Chi mi consiglia una poesia? - Le poesie

Quando morrò voglio le tue mani sui miei occhi:
voglio che la luce e il frumento delle tue mani...


Leggi tutto...

O labbra, labbra disunite e bianche (di Alda Merini)

Chi mi consiglia una poesia? - Le poesie

O labbra, labbra disunite e bianche
nel valore del pianto penitente,
labbra disunite dentro il...


Leggi tutto...

I nuovi autori

L'ultimo uomo rimasto

Gli articoli - I nuovi autori
Immagine
*** L'ultimo uomo rimasto di Christian Gusmeroli *** Il racconto si struttura come una sorta...

Leggi tutto...

Un insolito Natale in Australia

Gli articoli - I nuovi autori
Immagine
*** Un insolito Natale in Australia di Marie Therese Taylor *** Amori intrighi e passioni in...

Leggi tutto...

Gioco di specchi

Gli articoli - I nuovi autori
Immagine
*** Gioco di specchi di Massimo Pisetta *** Roberta, giovane professoressa, single amletica...

Leggi tutto...

L'amore negato

Gli articoli - I nuovi autori
Immagine
*** L'amore negato di Giancarlo Vitagliano *** Assunta Noci, capoclan dell’omonima famiglia...

Leggi tutto...

I passi

da Io e te (di Niccolò Ammaniti)

Gli articoli - I passi dei libri

La sera del diciotto febbraio duemila sono andato a letto presto e mi sono addormentato subito,...


Leggi tutto...

da "Una scrittura femminile azzurro pallido" di Franz Werfel

Gli articoli - I passi dei libri

La posta giaceva sul tavolo della prima colazione. Una notevole pila di lettere, perché avendo...


Leggi tutto...

da "L'eleganza del riccio" di Muriel Barbery

Gli articoli - I passi dei libri

Il bello è ciò che cogliamo mentre sta passando. È l'effimera configurazione delle cose nel...


Leggi tutto...

da "Cent'anni di solitudine" di Gabriel Garcìa Marquez

Gli articoli - I passi dei libri

Molti anni dopo, di fronte al plotone di esecuzione, il colonnello Aureliano Buendìa si sarebbe...


Leggi tutto...

I racconti

Ma sia come sia, è solo...

Gli articoli - I racconti

Ti dirò, anche se viaggi di paese in paese, per terre che mai prima hai veduto e grandi città...


Leggi tutto...

Immaginatevi (racconto di...

Gli articoli - I racconti

Immaginatevi fantasmi, dei, diavoli Immaginatevi inferni e paradisi, città sospese tra i cieli...


Leggi tutto...

Sul palcoscenico a cinque...

Gli articoli - I racconti

All'età di cinque anni feci la mia prima apparizione sul palcoscenico. Semiaccecato dalle luci...


Leggi tutto...

"La gobba del cammello" di...

Gli articoli - I racconti

Narrerò ora, nel secondo racconto, come spuntò la gobba al Cammello. All'inizio del mondo,...


Leggi tutto...

Le recensioni

La condizione umana (di André Malraux) - recensione di Davide Dotto

Gli articoli - Le recensioni

Cen ha appena commesso un omicidio, il suo primo atto terroristico. Ha un sospiro di sollievo,...


Leggi tutto...

Il mio nome è rosso (di Orhan Pamuk) - recensione di Davide Dotto

Gli articoli - Le recensioni

Raffinato Effendi non si aspettava di morire, di essere ucciso. Era attaccato alla vita con...


Leggi tutto...

Non farmi male (di Matteo Grimaldi) - recensione di Monica Morgana

Gli articoli - Le recensioni

 

Sette racconti. Brevi squarci di vite costrette ad affrontare situazioni tormentose ritratte...


Leggi tutto...

Il terrazzino dei gerani timidi (di Anna Marchesini) - recensione di Davide Dotto

Gli articoli - Le recensioni

Pare introducano, i gerani, una vita al minimo, sonnolenta, nel loro aspetto convalescente e...


Leggi tutto...
Ricerca / Colonna destra

Accedi



Chi è online

 470 visitatori online