Contenuto Principale
da Il fantasma di Canterville (di Oscar Wilde)
Gli articoli - I passi dei libri
Mercoledì 22 Agosto 2012 15:32

Quando il signor Hiram B. Otis, l'ambasciatore degli Stati Uniti d'America, acquistò Canterville Chase tutti gli dissero che stava commettendo una grave sciocchezza, giacché non v'era alcun dubbio che quel luogo fosse abitato da un fantasma.

Addirittura lo stesso lord Canterville, uomo di specchiata onestà, aveva considerato proprio dovere farne menzione al signor Otis quando si accinse a discutere con lui le condizioni di compravendita.

"Noi stessi non abbiamo più voluto saperne di viverci", disse lord Canterville, "da quando la mia prozia, la duchessa madre di Bolton, ebbe un attacco di nervi dal quale non si sarebbe mai più ripresa del tutto, per lo spavento arrecatole da due mani scheletriche che si erano posate sulle sue spalle mentre si stava abbigliando per il pranzo, e mi sento in obbligo di dirvi, signor Otis, che il fantasma è stato visto da numerosi membri della mia famiglia, tuttora viventi, e persino dal titolare della parrocchia, il reverendo Augustus Dampier, che è membro del King's College di Cambridge. Dopo il malaugurato incidente occorso alla duchessa, nessuna delle nostre cameriere più giovani volle più restare al nostro servizio, e lady Canterville molte volte dormì pochissimo, la notte, per via dei misteriosi rumori che provenivano dal corridoio e dalla biblioteca".

"Milord", rispose l'ambasciatore, "prenderò il mobilio e il fantasma insieme a esso, al prezzo stimato. Provengo da un paese moderno dove abbiamo tutto ciò che il denaro può comperare; e con tutta la nostra esuberante gioventù a farne di tutti i colori nel Vecchio Continente e a portarsi via il meglio delle vostre attrici e delle vostre primedonne, ritengo che se davvero in Europa esistesse una cosa del genere, un qualche fantasma, lo porteremmo in un batter d'occhio nel nostro paese, in un museo pubblico, oppure per strada, come attrazione".

"Temo proprio che il fantasma esista" disse lord Canterville, sorridendo, "anche se può avere resistito alle profferte dei vostri intraprendenti impresari. Lo si conosce, e bene, da tre secoli, precisamente dal 1584, e fa sempre la sua comparsa nell'imminenza della morte di un membro della nostra famiglia".

"Ah, se è per questo, è così anche per il medico di famiglia, lord Canterville. Però i fantasmi non esistono, mio caro signore, e presumo che le leggi di natura non contemplino eccezioni per l'aristocrazia britannica."

"In America siete certamente del tutto secondo natura" rispose lord Canterville che tuttavia non aveva ben compreso l'ultima osservazione del signor Otis, " e se a voi non disturba un fantasma dentro casa, va bene così. Ricordate però che vi avevo avvertito".

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Dai lettori...

Il matto con gli stivali di Marco...

Consigli e classifiche - I consigli dei lettori
Domenica 02 Aprile 2017
Il matto con gli stivali di Marco Miele (consigliato da Edoardo) Siamo arrivati al terzo episodio dei racconti del commissario Nero, al secolo Franco Danzi con questo breve ma denso di contenuti quot; Il Matto con gli stivaliquot;. Marco Miele (l'autore) chiude il cerchio( ma si potrebbe riaprire in qualsiasi momento) dei racconti dei compagni di...
Leggi tutto...

Nel mare ci sono i coccodrilli di...

Consigli e classifiche - I consigli dei lettori
Venerdì 31 Marzo 2017
Nel mare ci sono i coccodrilli di Fabio Geda (consigliato da Emilia ) Consiglio vivamente di leggere questo libro , soprattutto ai ragazzi che vogliono avvicinarsi alla lettura .Storia vera e attuale di un bambino , oramai adulto, che attraversa il mare con un gommone per salvare la propria vita .Trama avvincente e sensazionale ....
Leggi tutto...

Il matto con gli stivali di Marco...

Consigli e classifiche - I consigli dei lettori
Domenica 12 Marzo 2017
Il matto con gli stivali di Marco Miele (consigliato da erica) Giallo in maremma da leggere...
Leggi tutto...

1984 di George Orwell (consigliato...

Consigli e classifiche - I consigli dei lettori
Venerdì 03 Marzo 2017
1984 di George Orwell (consigliato da pino) 5/5...
Leggi tutto...
Consiglia anche tu!

Chi mi consiglia una poesia?

Itaca (di Kavafis)

Chi mi consiglia una poesia? - Le poesie

ITACA
Quando ti metterai in viaggio per Itaca
devi augurarti che la strada sia lunga
fertile in...


Leggi tutto...

E ciò che voglio è l'amore (di Alina Reyes)

Chi mi consiglia una poesia? - Le poesie

E ciò che voglio è l'amore,
l'amore spensierato e quello che rimette tutto in discussione,
quello...


Leggi tutto...

Invece di una lettera (di Vladimir Vladimirovic Majakovskij)

Chi mi consiglia una poesia? - Le poesie

Il fumo del tabacco ha roso l'aria.
La stanza
è un capitolo dell'inferno di Kruchenych.
Ricordi?


Leggi tutto...

Arthur Rimbaud - Sensazione

Chi mi consiglia una poesia? - Le poesie

Nelle sere azzurre d'estate andrò per i sentieri,
pizzicato dal grano, a calpestare l'erba...


Leggi tutto...

I nuovi autori

Metatron: alla ricerca del simbolo occulto

Gli articoli - I nuovi autori
Immagine
*** "Metatron: alla ricerca del simbolo occulto" di Tommaso Ferraris *** La vicenda prende...

Leggi tutto...

L'anno della grande nevicata

Gli articoli - I nuovi autori
Immagine
*** L'anno della grande nevicata di Gianni Lorenzi *** Giallo, Fantasy, Thriller, romanzo...

Leggi tutto...

Appena nata

Gli articoli - I nuovi autori
Immagine
*** Appena nata di Alice Vezzani *** Yuri Ramirez Baker e Dafne Kennedy si sono scoperti...

Leggi tutto...

Controllo Remoto

Gli articoli - I nuovi autori
Immagine
*** Controllo Remoto di Domenico Mortellaro *** Quante volte vi siete scoperti a chiedervi:...

Leggi tutto...

I passi

da Sostiene Pereira (di Antonio Tabucchi)

Gli articoli - I passi dei libri

Sostiene Pereira di averlo conosciuto in un giorno d'estate...


Leggi tutto...

da "Comallamore" di Ugo Riccarelli

Gli articoli - I passi dei libri

"Lei adesso mi chiede di raccontare."
Per un lungo istante il vecchio guardò la donna seduta di...


Leggi tutto...

da La morte felice (di Albert Camus)

Gli articoli - I passi dei libri

Erano le dieci del mattino e Patrice Mersault camminava con passo regolare verso la villa di...


Leggi tutto...

da Stella errante (di Jean-Marie Gustave Le Clézio)

Gli articoli - I passi dei libri

Saint-Martin-Vésubie, estate 1943

Sapeva che l'inverno era finito quando sentiva il rumore...


Leggi tutto...

I racconti

"La storia della matita"...

Gli articoli - I racconti

Il bambino guardava la nonna che stava scrivendo la lettera. A un certo punto, le domandò:
“Stai...


Leggi tutto...

La morte dell'impiegato...

Gli articoli - I racconti

Una magnifica sera un non meno magnifico usciere, Ivàn Dmitric' Cerviakòv, era seduto nella...


Leggi tutto...

La patente (di Luigi...

Gli articoli - I racconti

Con quale inflessione di voce e quale atteggiamento d'occhi e di mani, curvandosi, come chi...


Leggi tutto...

Inno alla Bellezza (di...

Gli articoli - I racconti

Vieni tu dal cielo profondo o sorgi dall'abisso, Beltà?
Leggi tutto...

Le recensioni

Stoner (di John Williams, Fazi)

Gli articoli - Le recensioni

Stoner è il racconto della vita di un uomo tra gli anni Dieci e gli anni Cinquanta del...


Leggi tutto...

Il Ciclo della Fondazione (Asimov) di Jekyll77

Gli articoli - Le recensioni

Compiamo un balzo in avanti nella storia di trentamila anni.

La civiltà umana ha ormai...


Leggi tutto...

Ipazia. Vita e sogni di una scienziata del IV secolo (di Adriano Petta e Antonino Colavito) - recensione di Enrico Cantarelli

Gli articoli - Le recensioni

Una storia raccontata da due autori piuttosto diversi tra loro. L’intento di raccontare una...


Leggi tutto...

"Intrighi e Nobiltà" di Luigi Imperatore (recensione di Sonia Argiolas)

Gli articoli - Le recensioni

Forse amo gli intrighi un po’ meno la nobiltà, di sicuro non amo particolarmente i gialli.
O, in...


Leggi tutto...
Ricerca / Colonna destra

Accedi



Chi è online

 626 visitatori online