Contenuto Principale
Joseph Conrad e l'oceano
Gli articoli - I racconti
Giovedì 02 Agosto 2012 15:51

Quasi fosse troppo grande e troppo potente per le virtù comuni, l'oceano ignora compassione, fede, legge, memoria. La sua incostanza può essere mantenuta conforme ai propositi umani solo con una risolutezza indomita, e con una vigilanza insonne, armata, gelosa, in cui, forse, c'é sempre stato più odio che amore.

Odi et amo può ben essere la professione di fede di coloro i quali coscientemente o ciecamente hanno consegnato la propria esistenza al fascino del mare. Tutte le passioni tempestose dell'umanità quando era giovane, l'amore della rapina e l'amore della gloria, l'amore dell'avventura e l'amore del pericolo, insieme con il grande amore dell'ignoto e i vasti sogni di dominio e di potenza, sono passati come immagini riflesse in uno specchio, senza lasciare alcun segno sulla faccia misteriosa del mare. Impenetrabile e senza cuore, il mare non ha dato nulla di se stesso a coloro che ne hanno corteggiato i precari favori. Diversamente dalla terra, non si può soggiogarlo a nessun prezzo di pazienza e di fatica. Benché siano tanti coloro che il suo fascino ha adescato e condotto a una morte violenta, la sua immensità non é mai stata amata come sono state amate le montagne, le pianure, persino il deserto. Le stelle spuntarono innumerevoli nella notte chiara e riempirono tutta la volta del cielo. Scintillarono come cose vive sul mare e avvolsero tutt'intorno nella sua corsa la nave, più penetranti degli occhi fissi di una folla attenta ed imperscrutabile come sguardi umani. La traversata era cominciata e la nave, come un frammento staccato dalla terra, correva solitaria e rapida come un piccolo pianeta. Intorno ad essa gli abissi del cielo e del mare si univano in una irraggiungibile barriera. Una grande solitudine sembrava avanzare tutt'intorno con la nave, sempre mutevole e sempre eguale ed eternamente monotona ed imponente. Di tanto in tanto un'altra vela bianca errante carica di vite umane appariva lontano e spariva diretta verso il suo destino. Il sole dardeggiava la nave coi suoi raggi tutto il giorno e ogni mattina riapriva su di essa il rotondo occhio ardente pieno di curiosità insoddisfatta. Essa aveva il suo destino, viveva della vita di quegli esseri che si muovevano sopra i suoi ponti e come la terra che l'aveva confidata al mare trasportava un intollerabile carico di speranze e di rimpianti. Nel suo seno vivevano la verità timida e la menzogna audace; e come la terra essa era inconscia, bella a vedere e condannata dagli uomini ad un ignobile fato. L'augusta solitudine del suo cammino conferiva dignità al meschino scopo del suo pellegrinaggio. Essa filava schiumeggiando verso il sud come guidata dal coraggio di un'alta impresa. La ridente immensità del mare rimpiccoliva la misura del tempo. I giorni volavano uno dietro l'altro rapidi e luminosi come il guizzare di un faro, le notti brevi e piene di avvenimenti parevano fuggevoli sogni. Gli uomini se ne stavano raggomitolati ai loro posti ed ogni mezz'ora la campana di bordo regolava la loro vita di incessante lavoro. Notte e giorno la testa e le spalle d'un marinaio si profilavano in alto a poppa contro il sole o il cielo stellato immobili sopra la mobile ruota del timone. Le facce cambiavano succedendosi l'una dopo l'altra; facce giovani, barbute, torve, serene o corrucciate; ma tutte fatte rassomiglianti dal mare che affratella, tutte con la stessa espressione attenta degli occhi fissi a scrutare la bussola o le vele.

 

Commenti  

 
#3 Guest 2020-08-24 11:48
Thanks for finally writing about >Joseph Conrad e l'oceano
 
 
#2 Guest 2020-04-25 06:31
Hi there everyone, it's my first visit at this website, and piece of writing is really fruitful for me, keep up posting these
types of content.

my web page ... link alterantif 77pkr: 77pkr.com
 
 
#1 Guest 2020-04-13 01:21
Brianne upptäck det nya juventus fotbollströja(m ed hemma tröja,
borta tröja och tredje tröja)handla fotbollströjor
barn, manliga, dam fotboll kläder och mer Tottenham Hotspurs Drakt: intercp.org/.../....
Muham
 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Dai lettori...

Il matto con gli stivali di Marco...

Consigli e classifiche - I consigli dei lettori
Domenica 02 Aprile 2017
Il matto con gli stivali di Marco Miele (consigliato da Edoardo) Siamo arrivati al terzo episodio dei racconti del commissario Nero, al secolo Franco Danzi con questo breve ma denso di contenuti quot; Il Matto con gli stivaliquot;. Marco Miele (l'autore) chiude il cerchio( ma si potrebbe riaprire in qualsiasi momento) dei racconti dei compagni di...
Leggi tutto...

Nel mare ci sono i coccodrilli di...

Consigli e classifiche - I consigli dei lettori
Venerdì 31 Marzo 2017
Nel mare ci sono i coccodrilli di Fabio Geda (consigliato da Emilia ) Consiglio vivamente di leggere questo libro , soprattutto ai ragazzi che vogliono avvicinarsi alla lettura .Storia vera e attuale di un bambino , oramai adulto, che attraversa il mare con un gommone per salvare la propria vita .Trama avvincente e sensazionale ....
Leggi tutto...

Il matto con gli stivali di Marco...

Consigli e classifiche - I consigli dei lettori
Domenica 12 Marzo 2017
Il matto con gli stivali di Marco Miele (consigliato da erica) Giallo in maremma da leggere...
Leggi tutto...

1984 di George Orwell (consigliato...

Consigli e classifiche - I consigli dei lettori
Venerdì 03 Marzo 2017
1984 di George Orwell (consigliato da pino) 5/5...
Leggi tutto...
Consiglia anche tu!

Chi mi consiglia una poesia?

Itaca (di Kavafis)

Chi mi consiglia una poesia? - Le poesie

ITACA
Quando ti metterai in viaggio per Itaca
devi augurarti che la strada sia lunga
fertile in...


Leggi tutto...

Sulla strada esco solo (di Michail Lermontov)

Chi mi consiglia una poesia? - Le poesie

Sulla strada esco solo.
Nella nebbia è chiaro il cammino sassoso.
Calma è la notte.
Il deserto...


Leggi tutto...

Alda Merini - Sono folle di te amore

Chi mi consiglia una poesia? - Le poesie

Sono folle di te, amore
che vieni a rintracciare
nei miei trascorsi
questi giocattoli...


Leggi tutto...

Io ti chiesi (di Hermann Hesse)... bella...

Chi mi consiglia una poesia? - Le poesie

Io ti chiesi perché i tuoi occhi
si soffermano nei miei
come una casta stella del cielo
in un...


Leggi tutto...

I nuovi autori

Le arance di Dubai

Gli articoli - I nuovi autori

Immagine
*** Le arance di Dubai di Cristina Costa *** Paolo Manfredi è un affermato cardiochirurgo...


Leggi tutto...

Il re bianco del Madagascar

Gli articoli - I nuovi autori

Immagine
*** Il re bianco del Madagascar di Francesco Grasso *** - GENERE: narrativa, romanzo storico -...


Leggi tutto...

Nero cobalto

Gli articoli - I nuovi autori

Immagine
*** Nero cobalto di Antonio Iorio *** Undici racconti di un’antologia che come filo conduttore...


Leggi tutto...

Lo sguardo altrove

Gli articoli - I nuovi autori
Immagine
*** Lo sguardo altrove di Laura Ricci *** Prima raccolta di poesie di una giovane scrittrice...

Leggi tutto...

I passi

Un po' di Dostoevskij

Gli articoli - I passi dei libri

Alcuni brani tratti dalle opere maggiori del grande Dostoevskij...

 


Leggi tutto...

da La versione di Barney (di Mordecai Richler)

Gli articoli - I passi dei libri

Tutta colpa di Terry. È lui il mio sassolino nella scarpa. E se proprio devo essere sincero, è...


Leggi tutto...

Chi guarda nello "specchio" dell'acqua vede per prima cosa, è vero, la propria immagine. Chi va verso sé stesso rischia l'incontro con sé stesso.

Gli articoli - I passi dei libri

 

da "Gli archetipi dell'inconscio collettivo" di Carl Gustav Jung

Chi guarda nello "specchio"...


Leggi tutto...

da "Opinioni di un clown" di Heinrich Böll

Gli articoli - I passi dei libri

 "Era già buio quando arrivai a Bonn. Feci uno sforzo per non dare al mio arrivo quel ritmo...


Leggi tutto...

I racconti

La cosa più ingiusta della...

Gli articoli - I racconti

La cosa più ingiusta della vita è il modo in cui finisce. Voglio dire, la vita è dura e impiega...


Leggi tutto...

Ma sia come sia, è solo...

Gli articoli - I racconti

Ti dirò, anche se viaggi di paese in paese, per terre che mai prima hai veduto e grandi città...


Leggi tutto...

Il cuore rivelatore (di...

Gli articoli - I racconti

Sì; è vero – sono nervosissimo, spaventevolmente nervoso – e lo sono stato sempre; ma perché...


Leggi tutto...

Ombra (di Edgar Allan Poe)...

Gli articoli - I racconti

Voi che mi leggete siete ancora tra i viventi; ma io che scrivo, da molto, da molto tempo sarò...


Leggi tutto...

Le recensioni

Ipazia. Vita e sogni di una scienziata del IV secolo (di Adriano Petta e Antonino Colavito) - recensione di Enrico Cantarelli

Gli articoli - Le recensioni

Una storia raccontata da due autori piuttosto diversi tra loro. L’intento di raccontare una...


Leggi tutto...

La lunga attesa dell'angelo (di Melania G. Mazzucco) - recensione di Anna Maria Pinna

Gli articoli - Le recensioni

La lettura dell’appassionante romanzo, non biografia, “La lunga attesa dell’angelo” della...


Leggi tutto...

Visioni variopinte (di Hamza Zirem, Arduino Sacco) - recensione di Lucianna Argentino

Gli articoli - Le recensioni

C’è molto in questo ultimo lavoro poetico di Hamza Zirem. Non parlo certo di quantità, ma delle...


Leggi tutto...

Dai cani (di Helle Helle, Atmosphere) - recensione di Rosa Giuliani

Gli articoli - Le recensioni

Nella vita di Bente non c’è più spazio per nulla. Sola, alla fermata di un autobus che non è...


Leggi tutto...
Ricerca / Colonna destra

Accedi



Chi è online

 1302 visitatori online