Contenuto Principale
Liò Viaggio IN-Giappone (di Leonardo Romanelli)
Gli articoli - Le recensioni
Sabato 17 Marzo 2012 09:27

Dopo aver viaggiato in molti paesi nel mondo, ho sentito l’aspirazione di scrivere un diario di viaggio. Tutto è stato spontaneo e il fatto che sia stato scritto in Giappone è, probabilmente, solo un caso. Spesso, come tutti gli scritti degli esseri umani, riflette il modo di vedere dell’autore, le opinioni e i suoi condizionamenti. Ma l’idea di comporre il diario rifletteva la necessità di scrivere con attenzione, ma con distacco, tutto quello che accadeva fuori e dentro di me.

 

Mantenendo vivo lo scopo di rimanere distaccato, tutto è stato vissuto con estrema intensità percettiva, osservando e notando i minimi particolari delle cose e non tralasciando nessuno fra i più piccoli eventi trascorsi. Durante un viaggio in una cultura diversa da quella in cui si è vissuti per tanti anni, tutto viene scombussolato: corpo, mente, abitudini. È impossibile tornare da un viaggio e rimanere gli stessi di prima! Avendo un giusto atteggiamento, tutto può sembrare divertente ed eccitante, con molte sorprese, curiosità e intuizioni. Questo accade nella vita di tutti i giorni, ma quando si viaggia in altri paesi, in altre culture, tutto viene triplicato. È come se si vivesse un’altra vita in questa vita. Il viaggio non ha avuto alcuna programmazione, pianificazione e meta. Grazie a questa modalità si può vivere la bellezza della spontaneità, dove tutto si incastra come in un puzzle, momento dopo momento. I luoghi, le situazioni, le persone incontrate. Ognuno ti lascia qualcosa, un messaggio, un'emozione, un'intuizione. Viaggiare oggi non è molto difficile, ma vivere il viaggio è tutt'altra cosa. C’è, a questo scopo, un'associazione che permette di essere ospitati in aziende agricole biologiche a conduzione familiare, lavorare – collaborare - in cambio di vitto e alloggio. Oltre a lavorare a contatto con la natura, la cosa più bella è vivere e immergersi nella cultura del posto, in cui si incontrano persone semplici, a cui piace condividere tutto quello che possiedono, persone straordinarie. Inoltre, durante questo viaggio, ho potuto vivere la catastrofe dello Tsunami. Ero molto distante da Fukushima, circa a 800 Km. Non ho avvertito niente della scossa, ma ho potuto osservare e vivere la reazione dei Giapponesi di fronte ad una tragedia del genere. Coscienti di vivere in uno dei paesi più a rischio al mondo per questi eventi naturali, spesso catastrofici a causa dell’essere umano, ho potuto notare la freddezza, la solidarietà e l'organizzazione di questa cultura. Una signora giapponese mi ha raccontato che la figlia aveva perso la vita nel terremoto in Nuova Zelanda. Era un suo sogno andare in Nuova Zelanda ed è morta facendo quello che ha sempre voluto fare! Questo esempio può ben descrivere, secondo me, questo popolo incredibile.

Descrivere un viaggio con tanto distacco mi ha dato la possibilità di viverlo intensamente. Spero che ciò possa accadere a chi legge questo libro, e che possa condividere intuizioni, idee, curiosità ed altro ancora.

Buon Viaggio a tutti.


Un passo tratto dal libro...

"Eccomi a Tokyo! Ho imparato la prima parola giapponese: “misu”, che significa acqua. Faccio il primo tragitto in treno dall’aeroporto alla stazione centrale; sento i miei occhi stanchi, visto che non ho dormito in aereo. Con gli occhi chiusi in treno non ho la sensazione di stare in Giappone ed è la stessa sensazione di quando si viaggia nella propria nazione: il treno è treno! In effetti ad occhi chiusi si è soli in se stessi. Sono all’uscita della stazione, il clima è un po’ freddo, ma c’è il sole che mi accarezza la pelle del viso. Mi guardo attorno e osservo che la maggior parte della gente che mi circonda è giovane. Mentre aspetto che arrivi il mio amico Hiro, sento il mio stomaco che protesta e compro delle polpette di riso con miso e sesamo nero. Hanno un buon sapore. Sento del fumo di sigaretta arrivare al mio naso, ma non vedo nessuno. Ah, ecco: sotto di me c’è un angolino all’aperto, attrezzato per i fumatori con grandi posacenere. Bene! Vedo arrivare il mio amico Hiro: che bello rivederlo! Dopo aver far fatto un giro per alcune vie di Tokyo, che è grandissima, ci avviamo per andare sulle “Torri gemelle”. È il palazzo del governo e si può salire fino al quarantacinquesimo piano, senza pagare, ammirando la straordinaria città dall’alto. Mi è quasi impossibile descrivere a parole l’immensità della città, con le infinite luci che non mi consentono di vedere i suoi confini. Ho la sensazione che il cielo stellato si sia capovolto! Andiamo in un ristorante e mangiamo un piatto tipico giapponese, spaghetti, detti soba, con zuppa di miso e tofu."

 

Commenti  

 
#4 Guest 2021-02-18 17:00
what is tinder , tider
[url="http://ti nderdatingsiteu s.com/?"]what is tinder
 
 
#3 Guest 2020-08-24 06:56
I really like it when people come together and share thoughts.
Great website, continue the good work!

My web blog ... free the vbucks: free-the-vbucks-generator.odoo .com/
 
 
#2 Guest 2020-04-15 19:40
Cyril juventus barn hemma matchtröja|juve ntus barn borta matchtröja|barn tredje fotbollströjor| barn långärmad fotbollströjor fotbollströjor: bbrowscenter.com/.../.
CurtC
 
 
#1 Guest 2020-01-21 02:37
Kamagra Oral Jelly Frankfurt Buy Cialis: cialibuy.com Ampicillin 500 Cialis Buy Amoxicillin For Pet Without Prescription
 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Dai lettori...

Il matto con gli stivali di Marco...

Consigli e classifiche - I consigli dei lettori
Domenica 02 Aprile 2017
Il matto con gli stivali di Marco Miele (consigliato da Edoardo) Siamo arrivati al terzo episodio dei racconti del commissario Nero, al secolo Franco Danzi con questo breve ma denso di contenuti quot; Il Matto con gli stivaliquot;. Marco Miele (l'autore) chiude il cerchio( ma si potrebbe riaprire in qualsiasi momento) dei racconti dei compagni di...
Leggi tutto...

Nel mare ci sono i coccodrilli di...

Consigli e classifiche - I consigli dei lettori
Venerdì 31 Marzo 2017
Nel mare ci sono i coccodrilli di Fabio Geda (consigliato da Emilia ) Consiglio vivamente di leggere questo libro , soprattutto ai ragazzi che vogliono avvicinarsi alla lettura .Storia vera e attuale di un bambino , oramai adulto, che attraversa il mare con un gommone per salvare la propria vita .Trama avvincente e sensazionale ....
Leggi tutto...

Il matto con gli stivali di Marco...

Consigli e classifiche - I consigli dei lettori
Domenica 12 Marzo 2017
Il matto con gli stivali di Marco Miele (consigliato da erica) Giallo in maremma da leggere...
Leggi tutto...

1984 di George Orwell (consigliato...

Consigli e classifiche - I consigli dei lettori
Venerdì 03 Marzo 2017
1984 di George Orwell (consigliato da pino) 5/5...
Leggi tutto...
Consiglia anche tu!

Chi mi consiglia una poesia?

Lo avrai, camerata Kesselring... la celebre epigrafe di Piero Calamandrei... condividetela!!! e fatela girare perché richiama i valori della libertà, della democrazia e dell'essere italiano... qualcosa che forse oggi un po' ci manca.

Chi mi consiglia una poesia? - Le poesie

Lo avrai
camerata Kesselring
il monumento che pretendi da noi italiani
ma con che pietra si...


Leggi tutto...

T'amo per cominciare ad amarti,
 per ricominciare l'infinito... un'altra perla poetica di Pablo Neruda...

Chi mi consiglia una poesia? - Le poesie

Saprai che non t'amo e che t'amo

perché la vita è in due maniere,

la parola è un'ala del...


Leggi tutto...

Te (di Kahlil Gibran)

Chi mi consiglia una poesia? - Le poesie

Farò della mia anima uno scrigno
per la tua anima,
del mio cuore una dimora
per la tua bellezza,


Leggi tutto...

Strade (di Ruth Bidgood)

Chi mi consiglia una poesia? - Le poesie

Inutile chiedersi che lago protetto da aironi
si trovava nell'altra vallata,
o rimpiangere i...


Leggi tutto...

I nuovi autori

Morire dal Ridere

Gli articoli - I nuovi autori
Immagine
*** Morire dal Ridere di Antonietta Usardi *** Milano. La famiglia di Vincent e Amelia...

Leggi tutto...

JOSHUA

Gli articoli - I nuovi autori
Immagine
*** JOSHUA di Massimiliano Riccardi *** " Il male esiste. Esistono gli uomini che lo...

Leggi tutto...

Tregua nell'ambra (di Ilaria Goffredo)

Gli articoli - I nuovi autori

Immagine
Martina Franca, Puglia, gennaio 1943. L’Italia è entrata in guerra da tre anni e la vita della...


Leggi tutto...

Il Talismano delle Anime Gemelle

Gli articoli - I nuovi autori
Immagine
*** Il Talismano delle Anime Gemelle di Stella Demaris *** Una donna e un uomo più giovane...

Leggi tutto...

I passi

da Il castello (di Franz Kafka)

Gli articoli - I passi dei libri

"La sonnecchiante immaginazione dell'Ottocento fu improvvisamente risvegliata da Franz Kafka,...


Leggi tutto...

da Il giorno della civetta (di Leonardo Sciascia)

Gli articoli - I passi dei libri

Il vagheggiamento di una fuga, che pure sapeva impossibile, si alternava alla visione di se...


Leggi tutto...

da "La morte a Venezia" di Thomas Mann

Gli articoli - I passi dei libri

Un pomeriggio di primavera dell'anno 19..., che durante vari mesi apparve così minaccioso per...


Leggi tutto...

da Persuasione (di Jane Austen)

Gli articoli - I passi dei libri

Sir Walter Elliot, di Kellynch-hall, nel Somersetshire, non leggeva per svago altri libri che...


Leggi tutto...

I racconti

"Il pensatore" di Mahatma...

Gli articoli - I racconti

Un giorno, un pensatore indiano fece la seguente domanda ai suoi discepoli:

"Perchè le persone...


Leggi tutto...

Viaggio in mare (di...

Gli articoli - I racconti

Se un viaggio in mare non significa altro che la solita routine di bordo, il vento, il tempo e...


Leggi tutto...

Praefectus (di Camillo...

Gli articoli - I racconti

La giornata è pessima, ma questo non mi inquieta. I primi sei anni del mio governatorato sono...


Leggi tutto...

Sul palcoscenico a cinque...

Gli articoli - I racconti

All'età di cinque anni feci la mia prima apparizione sul palcoscenico. Semiaccecato dalle luci...


Leggi tutto...

Le recensioni

La piccola dea della fertilità (di Paul Mesa, Sperling & Kupfer) - recensione di Giancarlo Giuliani

Gli articoli - Le recensioni

Paul Mesa ci regala un personaggio femminile assolutamente originale, allo stesso tempo...


Leggi tutto...

Lettera a un bambino mai nato (di Oriana Fallaci) - recensione di Ilaria de Lillo

Gli articoli - Le recensioni

Non è una questione di femminismo, forse di religione, politica, filosofia ma sicuramente è un...


Leggi tutto...

Liberami (di Anna Piazza, Arpeggio Libero) - Recensione di Stefano Bolognini

Gli articoli - Le recensioni

Eva, una giovanissima giornalista, sta svolgendo una complessa inchiesta sulla prostituzione e...


Leggi tutto...

Tutto è monnezza (di Antonio Castagna, Liberaria)

Gli articoli - Le recensioni

Sul lungo periodo, diceva Keynes, saremo tutti morti. Parafrasandolo si potrebbe dire che alla...


Leggi tutto...
Ricerca / Colonna destra

Chi è online

 1768 visitatori online