Contenuto Principale
Alienor (di Gloriana Orlando) - recensione di Angelica Ruggeri... Un affascinante intreccio di passato e presente...
Gli articoli - Le recensioni
Domenica 08 Gennaio 2012 22:55

 

Un lontano passato, un castello, un’amor de lohn (un amore da lontano), lettere, un diario... E poi intrighi, sospetti, gelosie... Sono questi gli ingredienti di Alienor il nuovo romanzo di Gloriana Orlando. Secondo il topos letterario del romanzo storico tutto ha inizio con il ritrovamento di un carteggio (naturalmente un manoscritto avrebbe detto Umberto Eco).

Alienor vive nel Castello Ursino di Catania, nel XIII secolo, Eleonora vive nella stessa città, ai giorni nostri. Cosa accomuna queste due donne le cui vite sono separate da più di sette secoli? Un segreto. Un segreto che Alienor ha amorosamente nascosto in un muraglione del Castello e che Eleonora ha casualmente scoperto.

 

La giovane, studiosa di letteratura medievale, trova in una piccola nicchia nascosta da una pietra uno scrigno contente delle lettere, delle poesie e un diario. Facilmente riesce a rendersi conto che si tratta di una scoperta di incalcolabile valore per gli studi di italianistica perché questi documenti gettano una nuova luce sulle conoscenze riguardanti la Scuola Poetica Siciliana che è fiorita nel XIII secolo alla corte di Federico II. Nel chiuso del suo studiolo Eleonora comincia a tradurre dal provenzale le lettere e il diario, si ricostruisce così sotto i nostri occhi la vita di Alienor, sposa del protonotaro, un funzionario di Federico II che viveva nel Castello Ursino con la giovane moglie e la figlia Violante, nata dal suo precedente matrimonio.

Durante i festeggiamenti per il fidanzamento di Violante con Jacopo Mostacci (poeta della Scuola Siciliana realmente esistito) viene invitato al Castello anche l’imperatore con la sua corte. È così che Alienor conosce Guilhem Raimon un trovatore provenzale del quale si innamora e con il quale inizia, in gran segreto, una fitta corrispondenza. Tutto verrà poi complicato dai sospetti su Alienor che finiranno per sfociare in un finale drammatico.

Alla storia ambientata nel XIII secolo si intreccia quella del XX secolo perché il ritrovamento di questi preziosi documenti scatena una spietata caccia da parte di individui senza scrupoli che cercano di impossessarsene in tutti i modi.

La vicenda delle due protagoniste si snoda attraverso la ricostruzione che Eleonora farà della storia d’amore tra Alienor e Guilhem con i suoi torbidi retroscena. Presente e passato si legano indissolubilmente nel libro della Orlando, influenzandosi e condizionandosi.

Il romanzo è anche una fedele ricostruzione dell’atmosfera culturale del XIII secolo, incontriamo poeti come Jacopo Mostacci, Pier delle Vigne, lo stesso Guilhem Raimon, di cui scopriamo aspetti poco conosciuti. La ricostruzione storica si intreccia con la creazione artistica e il dato biografico si arricchisce del lavoro creativo. I personaggi di invenzione sono strutturati in modo da risultare coerenti con il contesto storico e letterario, le loro azioni sono sempre verosimili, come pure le interazioni con i personaggi storici. Per dare maggiore spazio alla fantasia l’autrice ha scelto personaggi meno noti, in modo da attribuire loro con maggiore facilità comportamenti e azioni di cui in realtà non abbiamo notizia ma che sono perfettamente plausibili. Così Jacopo Mostacci potrebbe realmente essere stato il promesso sposo di Violante, la figlia del protonotaro, e Guilhem Raimon, che risulta presente alla corte di Ezzelino da Romano in quegli anni, avrebbe potuto essere il poeta cataro sfuggito alla morte a Montségur durante la crociata degli Albigesi.

Lo stile è limpido e la prosa coinvolgente, la storia è costruita con abile maestria, la tensione cresce fino allo scioglimento imprevisto nel colpo di scena in cui scopriremo, tra l’altro, che il passato può tornare a vivere se lo si sa ridestare.

(recensione di Antonella Ruggeri)

 

COS'E' CHIMIBOOK?

ChimiBook è la grande rete dei consigli letterari, che consentirà a tutti gli amanti dei libri di condividere le proprie esperienze di lettura. Diventa "consigliere" pubblicando i tuoi consigli. Annota nel taccuino i consigli più interessanti dei quali vuoi tenere memoria.

Vota i consigli degli altri lettori e lascia che gli altri votino i tuoi. Scala la classifica dei consiglieri per diventare il consigliere guru.

Tieni traccia di tutti i consigli che hai dato e dei voti che hanno ricevuto. In Chimibook avrai a disposizione un'agenda per tenere sempre a portata di mano i titoli che hai intenzione di leggere o per ricordare il tuo parere su quelli che hai letto nel tempo.

Vota i consigli, i titoli e gli autori e contribuisci alla definizione delle classifiche dei lettori. In ChimiBook conta soltanto il parere di chi legge. In qualsiasi momento potrai consultare le classifiche aggiornate in tempo reale e magari scegliere il prossimo titolo che leggerai.

Chimibook è tutto questo ed è già tanto, ma diventerà molto di più. Siamo soltanto all'inizio ed insieme siamo sicuri che ci divertiremo!!!

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Dai lettori...

Il matto con gli stivali di Marco...

Consigli e classifiche - I consigli dei lettori
Domenica 02 Aprile 2017
Il matto con gli stivali di Marco Miele (consigliato da Edoardo) Siamo arrivati al terzo episodio dei racconti del commissario Nero, al secolo Franco Danzi con questo breve ma denso di contenuti quot; Il Matto con gli stivaliquot;. Marco Miele (l'autore) chiude il cerchio( ma si potrebbe riaprire in qualsiasi momento) dei racconti dei compagni di...
Leggi tutto...

Nel mare ci sono i coccodrilli di...

Consigli e classifiche - I consigli dei lettori
Venerdì 31 Marzo 2017
Nel mare ci sono i coccodrilli di Fabio Geda (consigliato da Emilia ) Consiglio vivamente di leggere questo libro , soprattutto ai ragazzi che vogliono avvicinarsi alla lettura .Storia vera e attuale di un bambino , oramai adulto, che attraversa il mare con un gommone per salvare la propria vita .Trama avvincente e sensazionale ....
Leggi tutto...

Il matto con gli stivali di Marco...

Consigli e classifiche - I consigli dei lettori
Domenica 12 Marzo 2017
Il matto con gli stivali di Marco Miele (consigliato da erica) Giallo in maremma da leggere...
Leggi tutto...

1984 di George Orwell (consigliato...

Consigli e classifiche - I consigli dei lettori
Venerdì 03 Marzo 2017
1984 di George Orwell (consigliato da pino) 5/5...
Leggi tutto...
Consiglia anche tu!

Chi mi consiglia una poesia?

Che mi ami tu lo dici, ma con una voce... (di John Keats)

Chi mi consiglia una poesia? - Le poesie

Che mi ami tu lo dici, ma con una voce
più casta di quella d’una suora
che per sé sola i dolci...


Leggi tutto...

Alda Merini - Abbi pietà di me

Chi mi consiglia una poesia? - Le poesie

Abbi pietà di me che che sto lontana
che tremo del tuo futile abbandono,
tienimi come terra che...


Leggi tutto...

Antonia Pozzi - Canto della mia nudità

Chi mi consiglia una poesia? - Le poesie

Guardami: sono nuda. Dall'inquieto
languore della mia capigliatura
alla tensione snella del mio...


Leggi tutto...

Mi piaci quando taci perché sei come assente... grande Pablo Neruda... bellissimi versi d'amore... leggeteli e fateli girare!!!

Chi mi consiglia una poesia? - Le poesie

Mi piaci quando taci perché sei come assente,
e mi ascolti da lungi e la mia voce non ti tocca.
Leggi tutto...

I nuovi autori

Ruggine

Gli articoli - I nuovi autori
Immagine
*** Ruggine di Alberto Vailati *** Con Ruggine, Alberto Vailati prosegue la sua penetrante...

Leggi tutto...

Rain non aveva le ali

Gli articoli - I nuovi autori
Immagine
*** Rain non aveva le ali di Carlo Peparello *** “Rain non aveva le ali” è un thriller a...

Leggi tutto...

Transmedia Creator

Gli articoli - I nuovi autori
Immagine
*** Transmedia Creator di Livio Ascione *** Impara a scrivere storie che possano...

Leggi tutto...

Lettere dall'Indocina (di Enrico Bo)

Gli articoli - I nuovi autori

Immagine

Una breve guida di viaggio in Laos e Cambogia, fatta soprattutto di impressioni, sensazioni ed...


Leggi tutto...

I passi

Un po' di Pasolini

Gli articoli - I passi dei libri

 

da "Ragazzi di vita"
Era una caldissima giornata di luglio. Il Riccetto che doveva farsi la...


Leggi tutto...

L'improbabile teoria del tacco

Gli articoli - I passi dei libri

È il turno della mia teoria sui tacchi femminili. Esempio della mia tendenza ad analizzare, ed...


Leggi tutto...

Philip Roth e l'animale morente... si è sempre in guerra...

Gli articoli - I passi dei libri

Deduzione e controdeduzione: è di questo che è fatta la storia. O uno impone le sue idee o se...


Leggi tutto...

da Una burla riuscita (di Italo Svevo)

Gli articoli - I passi dei libri

Mario Samigli era un letterato quasi sessantenne. Un romanzo ch'egli aveva pubblicato...


Leggi tutto...

I racconti

Risveglio (di Anthony De...

Gli articoli - I racconti

Un tale bussa alla porta di suo figlio: "Paolo",
dice, "svegliati!".


Leggi tutto...

Il dilemma dei porcospini...

Gli articoli - I racconti

Alcuni porcospini, in una fredda giornata d'inverno, si strinsero vicini, vicini, per...


Leggi tutto...

Si potrebbe quasi (di...

Gli articoli - I racconti

"Ci sono giorni in cui si potrebbe quasi..."

Si potrebbe quasi...
"Si potrebbe quasi mangiare...


Leggi tutto...

La vita è troppo bella per...

Gli articoli - I racconti

Ho perdonato errori quasi imperdonabili, ho provato a sostituire persone insostituibili e...


Leggi tutto...

Le recensioni

Amore in saldi (di Flavio Venditti)

Gli articoli - Le recensioni

In Ciociaria, terra senza confini e senza tempo, Emilio, moglie e figlia, conduce la sua...


Leggi tutto...

Quello che le mamme non dicono (di Chiara Cecilia Santamaria) - recensione di Monica Morgana

Gli articoli - Le recensioni

 

Quello che le mamme non dicono parla di una storia d’amore.
Una storia d’amore tra una mamma e...


Leggi tutto...

Qualcosa di scritto (di Emanuele Trevi, Ponte Alle Grazie)

Gli articoli - Le recensioni

"Sono rarissimi gli incontri che davvero, come si dice, lasciano un segno. Parlo di un segno...


Leggi tutto...

“La Mafia spiegata ai ragazzi” di Antonio Nicaso, per riconoscere “il sentiero dei nidi di ragno” - recensione di Giuseppe Calvino (Gila)

Gli articoli - Le recensioni

 

“Dentro la mafia c’è tutto. Il mafioso è come un ragno. Costruisce ragnatele di amicizie,...


Leggi tutto...
Ricerca / Colonna destra

Accedi



Chi è online

 718 visitatori online