Contenuto Principale
La maschera sotto la neve (di Marco Casula) - (l'autore Marco Casula si presenta)
Gli articoli - Le recensioni
Friday, 12 August 2011 16:27
There are no translations available.

(recensione di Marco Casula)

Una storia moderna dal titolo evocativo, che rivisita il mito classico di Edipo, richiamato in un'ambientazione spazio temporale attuale. Lo scenario è la Sardegna gelida della grande nevicata del 1956, una natura ostile, che fa da sfondo naturale al cupo presente dei personaggi che la abitano.

Il romanzo è  la metafora di un modello antropologico di lunga durata: il lutto per la madre, forse uccisa, che fa esplodere l'odio (represso) contro il proprio padre. In più, s'innesta l'elemento disturbante rappresentato dalla passione incestuosa dei due fratelli. Quindi una storia piccolo borghese terribilmente moderna e universale descritta in una prospettiva dominata dall'attrazione sessuale. Dove i rapporti familiari sono simbolicamente ritratti come rapporti erotici e aggressivi che ripetono e riproducono il rapporto tra genitori e figli, e quindi il triangolo edipico.

Josto e Domenicangela lasciano Sassari per Cagliari, città natale dell'uomo perché richiamato da una drammatica telefonata della sorella che gli ha annunciato la morte della madre avvenuta in circostanze misteriose.Il ritorno è fonte di turbamento per Josto, soprattutto quando rivede la sorella Gilla e il padre Vindice, ricoverato in una clinica per malati di mente. Con Gilla ricorda l'infanzia  e rivive il passato, la complicità e l'astio nei confronti del padre e della sua convivente Marina Bazzone sospettata di aver provocato l'allontanamento della madre e la sua morte per appropriarsi del patrimonio di famiglia. Riaffiora anche il rapporto morboso tra i due fratelli che Gilla ha raccontato in un manoscritto... (continua)

Josto prova una forte attrazione verso la madre, che riversa poi nei confronti della sorella Gilla in maniera paranoide e regressiva. Allo stesso modo, Gilla, privata dell’amore del padre, riversa sul fratello le sue pulsioni, cerca di sublimare il dolore tragico nella scrittura, componendo la storia di tutti i crimini della famiglia e portandola alla nevrosi autodistruttiva. L’universo che ne deriva è un universo claustrofobico, fonte di nevrosi, ossessionato dall’identità e terrorizzato dall’alterità: un universo simboleggiato dal palazzo di famiglia spettrale e irreale.

A disagio e tagliata fuori dalle dinamiche di famiglia che non comprende, Domenicangela cerca di far luce sul passato del marito e per riappacificare i due fratelli con Marina la invita a cena. Il conflitto si esaspera e Marina accusa i fratelli di rapporto incestuoso. Gilla si rifiuta di dare spiegazioni e viene aggredita dal fratello. Domenicangela lascia la città e invita Josto a raggiungerla, dimenticando il passato. Gilla brucia il manoscritto per compiacere Josto e implora il fratello a restare con lei, minacciando di suicidarsi.

Nel romanzo ogni luogo e situazione ha un preciso significato simbolico. Vi è il segno destabilizzante della follia, impersonato dal padre Vindice che cade in un profondo decadimento mentale, la presenza del manicomio; il palazzo di famiglia custode della memoria materna, ma anche labirintico e complicato come la mente di Josto; il giardino, la quercia e la cisterna luoghi dell'infanzia.

E' insomma un dramma del non essere che reimpiega tracce mnestiche del mito.

(recensione di Marco Casula)

 

Consulta la fantastica BASE DATI DEI CONSIGLI!!!

--> la BASE DATI DEI CONSIGLI!!!

Consulta ed inserisci qui le tue Micro-recensioni!!!

--> le Micro-recensioni!!!

Pubblicizza il tuo Blog!!!

--> il tuo Blog!!!

Inviaci recensioni, racconti, poesie!!!

--> collabora con noi!!!

 

Add comment

Security code
Refresh

Chi mi consiglia una poesia?

Tu eri la verità (Alda Merini) - Leggetela, condividetela, fatela girare perché è bellissima!!!

Chi mi consiglia una poesia? - Le poesie
There are no translations available.

Tu eri la verità, il mio confine,
la mia debole rete,

ma mi...


Read more...

Per poco (di Sara Teasdale)... bellissima...

Chi mi consiglia una poesia? - Le poesie
There are no translations available.

 

E quando sarò andata, andata via,
il mio canto potrà forse...


Read more...

Alda Merini - Lettere

Chi mi consiglia una poesia? - Le poesie
There are no translations available.

 

Rivedo le tue lettere d'amore
illuminata adesso...


Read more...

"La musica" di Charles Baudelaire

Chi mi consiglia una poesia? - Le poesie
There are no translations available.

Spesso è un mare, la musica, che mi prende ogni senso!
A un...


Read more...

I passi

Krisztina (da "Le motivazioni di Elena" di Giancarlo Giuliani)

Gli articoli - I passi dei libri
There are no translations available.

Novità rispetto a ieri è la presenza di Krisztina, una...


Read more...

da "Il richiamo della foresta" di Jack London

Gli articoli - I passi dei libri
There are no translations available.

 

Buck non leggeva i giornali; altrimenti avrebbe saputo...


Read more...

da Aspetta primavera (di John Fante)

Gli articoli - I passi dei libri
There are no translations available.

Avanzava, scalciando la neve profonda. Era un uomo...


Read more...

da Cecità (di José Saramago)

Gli articoli - I passi dei libri
There are no translations available.

Il disco giallo si illuminò. Due delle automobili in testa...


Read more...

I racconti

Si potrebbe quasi (di...

Gli articoli - I racconti
There are no translations available.

"Ci sono giorni in cui si potrebbe quasi..."

Si potrebbe...


Read more...

L'indovina (di Stefano Benni)

Gli articoli - I racconti
There are no translations available.

L’indovina Amalia, famosa cartomante, accolse il cliente...


Read more...

Immaginatevi (racconto di...

Gli articoli - I racconti
There are no translations available.

Immaginatevi fantasmi, dei, diavoli Immaginatevi inferni e...


Read more...

Joseph Conrad e l'oceano

Gli articoli - I racconti
There are no translations available.

Quasi fosse troppo grande e troppo potente per le virtù...


Read more...

Le recensioni

La lunga attesa dell'angelo (di Melania G. Mazzucco) - recensione di Anna Maria Pinna

Gli articoli - Le recensioni
There are no translations available.

La lettura dell’appassionante romanzo, non biografia, “La...


Read more...

"Il giardino di casa" di Pino Campo - recensione di Gaetano Barbagallo

Gli articoli - Le recensioni
There are no translations available.

recensione di Gaetano Barbagallo

Il giardino di casa...


Read more...

Oltre l'orizzonte (di Antonello De Sanctis) - recensione di Antonella Bogina

Gli articoli - Le recensioni
There are no translations available.

(recensione di Antonella Bogina)


 

Di questo libro mi ha...


Read more...

Un indovino mi disse (di Tiziano Terzani) - recensione di Marco Longo

Gli articoli - Le recensioni
There are no translations available.

"Il caso? Difficile dire che non esiste, ma in qualche modo...


Read more...
Ricerca / Colonna destra

Accedi



Chi è online

We have 639 guests online