Contenuto Principale
Un po' di Tiziano Terzani
Gli articoli - I passi dei libri
Martedì 16 Novembre 2010 11:42

da "Buonanotte, signor Lenin"
Come spesso capita con le più belle avventure della vita, anche questo viaggio cominciò per caso...

Nel febbraio del 1991 ero riuscito a ottenere un visto per andare nelle Curili, le isole alla fine del mondo, l'ultima frontiera dell'impero sovietico, I "Territori del Nord", come li chiama il Giappone che , ostinatamente, li reclama per sé . In quelle isole lontanissime, avvolte in misteriosi, eterni banchi di nebbia, in mezzo all'Oceano Pacifico, avevo passato quasi un mese affascinato da una incredibile, selvaggia natura fatta di montagne ghiacciate e di laghi che ribollono, coinvolto nel destino di quella straordinaria razza di uomini e donne andati laggiù , per lo più dalla Russia, con l'idea di costruirci un avamposto del socialismo e ora, disorientati dalla fine del sogno, abbandonati a se stessi, a fare i conti con le loro vite sprecate, senza più una patria cui tornare, senza una storia di cui vantarsi, ma con sulla pelle tutte le tracce di sacrifici e durezze che nessuno è più disposto a riconoscere loro.

da "In Asia"
Diventai giornalista perché alle corse podistiche arrivavo sempre ultimo. Ero studente in un liceo di Firenze e mi ostinavo a partecipare a tutte le campestri che si tenevano alle Cascine. Non avevo alcun successo tranne quello di far ridere i miei compagni. Una volta, alla fine di una di quelle corse in cui ero davvero arrivato quando il pubblico stava già andando via, venne da me un signore sui trent' anni con un taccuino in mano e mi disse qualcosa come : " Sei studente? E allora invece di partecipare alle corse, descrivile! Avevo incontrato il primo giornalista della mia vita e, a sedici anni, avevo avuto la mia prima offerta di lavoro: cronista sportivo al Giornale del mattino. Cominciai con le corse a piedi, passai a quelle in bicicletta e poi alle partite di calcio. Le domeniche, invece di andare alle feste da ballo, le passai da allora andando in giro per i paesi e le cittadine della Toscana con una vecchia Vespa 98.
"Largo, c'è il giornalista", dicevano gli organizzatori quando mi presentavo. Ero un ragazzino e di sport me ne intendevo poco o nulla, ma quella qualifica mi dava lì per lì il diritto a un buon posto d'osservazione e il giorno dopo alla firma in testa a un articoletto con tanto di descrizioni e giudizi sulle pagine rosa del giornale della città. A quei due diritti- direi privilegi - son rimasto attaccato tutta la vita.

da "Un indovino mi disse"
Una buona occasione nella vita si presenta sempre. Il problema è saperla riconoscere e a volte non è facile. La mia, per esempio, aveva tutta l'aria di essere una maledizione. "Attento! Nel 1993 corri un gran rischio di morire. In quell'anno non volare.Non volare mai", m'aveva detto un indovino.
Era successo a Hong Kong. Avevo incontrato quel vecchio cinese per caso. Sul momento quelle parole m'avevano ovviamente colpito, ma non me ne ero fatto un gran cruccio. Era la primavera del 1976, e il 1993 pareva ancora lontanissimo. Quella scadenza però non l'avevo dimenticata. M'era rimasta in mente, un po' come la data di un appuntamento cui non si è ancora deciso se andare o no.

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Chi mi consiglia una poesia?

Pablo Neruda - Non t'amo come se fossi rosa di sale

Chi mi consiglia una poesia? - Le poesie

Non t'amo come se fossi rosa di sale, topazio
o freccia di garofani che propagano il...


Leggi tutto...

Io di più non posso darti (di Pedro Salinas)... molto molto bella... leggetela tutta!!!

Chi mi consiglia una poesia? - Le poesie

Io di più non posso darti.
Non sono che quello che sono.
Ah, come vorrei essere
sabbia, sole, in...


Leggi tutto...

Che Guevara - Vecchia Maria

Chi mi consiglia una poesia? - Le poesie

Vecchia Maria, stai per morire,
voglio dirti qualcosa di serio:
la tua vita è stata un rosario...


Leggi tutto...

Ieri ho sofferto il dolore (di Alda Merini)... chi non ama questa grande poetessa?... leggetela e condividetela... troppo bella...

Chi mi consiglia una poesia? - Le poesie

Ieri ho sofferto il dolore,
non sapevo che avesse una faccia sanguigna,     
le labbra di...


Leggi tutto...

I passi

da Miele (di Ian McEwan)

Gli articoli - I passi dei libri

Mi chiamo Serena Frome (che fa rima con plume) e poco meno di quarant'anni fa mi mandarono in...


Leggi tutto...

da La morte felice (di Albert Camus)

Gli articoli - I passi dei libri

Erano le dieci del mattino e Patrice Mersault camminava con passo regolare verso la villa di...


Leggi tutto...

da XY (di Sandro Veronesi)

Gli articoli - I passi dei libri

Borgo San Giuda non era nemmeno più un paese, era un villaggio. Settantaquattro case, di cui...


Leggi tutto...

da "Comallamore" di Ugo Riccarelli

Gli articoli - I passi dei libri

"Lei adesso mi chiede di raccontare."
Per un lungo istante il vecchio guardò la donna seduta di...


Leggi tutto...

I racconti

"La sindrome Boodman" di...

Gli articoli - I racconti

“Ancora un momento, cara… Giusto il tempo di finire”.

Il giudice Boodman aveva pronunciato la...


Leggi tutto...

Luigi Pirandello... un...

Gli articoli - I racconti

 

Mie ultime volontà da rispettare

I. Sia lasciata passare in silenzio la mia morte. Agli...


Leggi tutto...

I giorni perduti (di Dino...

Gli articoli - I racconti

 

Qualche giorno dopo aver preso possesso della sontuosa villa, Ernest Kazirra, rincasando,...


Leggi tutto...

Si guardavano (di Luigi...

Gli articoli - I racconti

Si guardavano l'un l'altro, si carezzavano, si palpavano in tutte le parti della persona, si...


Leggi tutto...

Le recensioni

A casa (di Toni Morrison, Sperling & Kupfer) - recensione di Giancarlo Giuliani

Gli articoli - Le recensioni

Frank Money è reduce dalla guerra in Corea, un’esperienza tragica che lo ha condotto lontano da...


Leggi tutto...

Alla ricerca di Fatima (di Ghada Karmi, Atmosphere)

Gli articoli - Le recensioni

Pochissimi palestinesi della diaspora hanno scritto memorie così intime come Ghada Karmi con il...


Leggi tutto...

Il sistema (di Karl Olsberg, Booksalad) - recensione di Giancarlo Giuliani

Gli articoli - Le recensioni

Con il romanzo “Il sistema” Karl Olsberg, esperto di new economy e intelligenze artificiali,...


Leggi tutto...

Visioni variopinte (di Hamza Zirem, Arduino Sacco) - recensione di Lucianna Argentino

Gli articoli - Le recensioni

C’è molto in questo ultimo lavoro poetico di Hamza Zirem. Non parlo certo di quantità, ma delle...


Leggi tutto...
Ricerca / Colonna destra

Accedi



Chi è online

 673 visitatori online