Contenuto Principale
Emanuela. Una piccola questione di tempo (di Anna Franceschi, Editori Riuniti) - recensione di Giancarlo Giuliani
Gli articoli - Le recensioni
Saturday, 12 January 2013 15:38
There are no translations available.

Prendete una poliziotta romana che vanta centinaia di indagini criminali e una particolare propensione all'esplorazione degli archivi...

A ciò aggiungete uno stile letterario deciso e consapevole, capace allo stesso tempo di disegnare trame investigative avvincenti e rappresentare con tratti romantici, delicati e femminili paesaggi e personaggi. Immaginate infine che alla poliziotta scrittrice venga in mente l'idea di uno schema narrativo davvero originale ed ecco che vi apparirà il nome di Anna Franceschi e il titolo del suo romanzo "Emanuela. Una piccola questione di tempo".

Inizia così il romanzo:

"Si confondevano tra una colonna e l'altra le piume bianche e grigie delle livree, i piccioni beccavano le ultime molliche dei pellegrini passati fino a sera tardi con lo sguardo rapito dalla contemplazione estatica dell'opera del Bernini. Un gioco eterno come i sampietrini stondati, il gocciare delle due fontane e il mutismo delle prime ore del mattino. Gli occhi ripercorrevano i colori e il silenzio della piazza, la sintonia tra le forme e le linee parallele del colonnato che stupefacevano ogni giorno con la stessa intensità."

Il personaggio principale, la giovane poliziotta Claudia, a partire dall'analisi dei fatti e delle carte prodotte nel corso degli anni prova a far breccia nella verità con le sue ipotesi di fine investigatrice e con il supporto di padre Enrique Rodriguez Sousa, un gesuita a conoscenza di tante verità che però non può in alcun modo rivelare, ma che vigila su Claudia e, in qualche modo la guida e la segue nei suoi ragionamenti nel corso della storia.

Unendo le due anime di poliziotta e di scrittrice, l'autrice ha creato una perla letteraria di romanzo inchiesta su uno dei casi più misteriosi della storia d'Italia, quello del rapimento di Emanuela Orlandi, avvenuto nel lontano 1983. Servizi segreti, Lupi Grigi e Ali Ağca, mafia e banda della Magliana, Vaticano e Opus Dei, tutti i soggetti protagonisti di quelle dolorose vicende: Claudia ripercorre tutti gli eventi, mette insieme tutti i tasselli e produce una visione credibile e possibile della verità fino a giungere a un finale mozzafiato, degno dei migliori romanzi polizieschi.

"Gli anni risucchiano i misteri, verità e menzogne con il tempo diventano certezze indimostrabili ma granitiche, indistruttibili. Emanuela Orlandi non sarebbe tornata mai più a casa."

Un'analisi attenta degli eventi del caso Orlandi, ma anche del potere di quegli anni, di cui è in fondo figlia l'Italia di oggi. Il romanzo ci fa riflettere profondamente su questo.

"La Carta, il referendum. Il desiderio di far bene le cose e con giudizio. Un mondo intero abbrutito dal solito manipolo di furbi, di vigliacchi che hanno vissuto con le armi in mano e l'anima in una cassetta di sicurezza. Il tempo, nella nostra storia, non è stato galantuomo […] Le dita assassine si erano lavate il sangue con l'ingenua credulità popolare. Il trucco, il belletto e le telecamere avevano preso il posto del tritolo, dilaniando le menti e non più alcuni corpi di idealisti italiani."

Chiudiamo, infine, la recensione di questo romanzo che ci è piaciuto molto e che consigliamo caldamente di leggere, con un ulteriore piccolo passo che ci dà l'idea delle capacità letterarie della Franceschi e della visione di un mondo apparentemente tranquillo, sotto il quale proliferano invece l'ingiustizia e il malaffare.

"All'improvviso la piazza perse un po' di luce. Un nugolo di uccellini si rincorreva e s'impennava nell'aria creando ora una clessidra, ora un nastro arricciolato e infine un fuoco d'artificio sullo sfondo azzurro del primo pomeriggio. I puntini alati si muovevano all'unisono, guidati da una perfetta quanto misteriosa regia. Padre Enrique distolse gli occhi da quell'imprevisto spettacolo e giardino Claudia ancora incantata dalle figure che si susseguivano sopra i palazzi, disse: "Riusciresti a individuare il capo di quello stormo?"

Giancarlo Giuliani

 

Add comment

Security code
Refresh

Chi mi consiglia una poesia?

Ieri ho sofferto il dolore (di Alda Merini)... chi non ama questa grande poetessa?... leggetela e condividetela... troppo bella...

Chi mi consiglia una poesia? - Le poesie
There are no translations available.

Ieri ho sofferto il dolore,
non sapevo che avesse una faccia...


Read more...

"Canto della mia nudità" di Antonia Pozzi

Chi mi consiglia una poesia? - Le poesie
There are no translations available.

Guardami: sono nuda. Dall'inquieto
Languore della mia...


Read more...

Sulla strada esco solo (di Michail Lermontov)

Chi mi consiglia una poesia? - Le poesie
There are no translations available.

Sulla strada esco solo.
Nella nebbia è chiaro il cammino...


Read more...

Qui io ti amo (Pablo Neruda) Leggetela tutta perché e bellissima!!!

Chi mi consiglia una poesia? - Le poesie
There are no translations available.

Qui io ti amo.
Tra i pini scuri si srotola il vento.
Brilla...


Read more...

I passi

da Il cimitero di Praga (di Umberto Eco)

Gli articoli - I passi dei libri
There are no translations available.

Il passante che in quella grigia mattina del marzo 1897...


Read more...

da "Viaggio in Portogallo" di José Saramago

Gli articoli - I passi dei libri
There are no translations available.

Il viaggio non finisce mai. Solo i viaggiatori finiscono. E...


Read more...

da Gli ingredienti segreti dell'amore (di Nicolas Barreau)... ecco l'incipit... leggetelo!!!

Gli articoli - I passi dei libri
There are no translations available.

L'anno scorso, a novembre, un libro mi ha salvato la vita.

...


Read more...

da La morte felice (di Albert Camus)

Gli articoli - I passi dei libri
There are no translations available.

Erano le dieci del mattino e Patrice Mersault camminava con...


Read more...

I racconti

La patente (di Luigi...

Gli articoli - I racconti
There are no translations available.

Con quale inflessione di voce e quale atteggiamento d'occhi...


Read more...

Si potrebbe quasi (di...

Gli articoli - I racconti
There are no translations available.

"Ci sono giorni in cui si potrebbe quasi..."

Si potrebbe...


Read more...

La vita è troppo bella per...

Gli articoli - I racconti
There are no translations available.

Ho perdonato errori quasi imperdonabili, ho provato a...


Read more...

Il treno ha fischiato (di...

Gli articoli - I racconti
There are no translations available.

Farneticava. Principio di febbre cerebrale, avevano detto i...


Read more...

Le recensioni

"Il giardino di casa" di Pino Campo - recensione di Gaetano Barbagallo

Gli articoli - Le recensioni
There are no translations available.

recensione di Gaetano Barbagallo

Il giardino di casa...


Read more...

Lo stravagante mondo di Mr. Fergesson (di Philip Dick)

Gli articoli - Le recensioni
There are no translations available.

Lo stravagante mondo di Mr Fergesson appartiene a un gruppo...


Read more...

Un indovino mi disse (di Tiziano Terzani) - recensione di Marco Longo

Gli articoli - Le recensioni
There are no translations available.

"Il caso? Difficile dire che non esiste, ma in qualche modo...


Read more...

Il mondo sommerso (di Martina Savoia) - recensione di Eryr

Gli articoli - Le recensioni
There are no translations available.

"Il mondo sommerso" è un microcosmo sconosciuto, fatto di...


Read more...
Ricerca / Colonna destra

Accedi



Chi è online

We have 400 guests online