Contenuto Principale
Un viaggio nell'impero sovietico (recensione di Marco Longo)
Gli articoli - Le recensioni
Monday, 24 September 2012 11:11
There are no translations available.

Se si ama la storia ma non si ha la possibilità di viaggiare per riviverla, allora basta cimentarsi in uno dei libri di Tiziano Terzani. Come al solito i suoi viaggi non hanno una sola tappa, ma sono lunghi e coprono grandi distanze.

Questa volta è il turno dell'immenso impero sovietico: tra Europa e Asia si apre una terra fredda e ostile non solo nel clima, ma anche e soprattutto negli equilibri di potere, nei differenti aspetti della vita sociale, nel rapporto con chi si trova al di là dei confini. È una terra variegata quella che ha dovuto sottomettersi alla dittatura comunista dopo la Rivoluzione d'Ottobre. Tanti Stati che si differenziano per dimensioni, storia, cultura, ma accomunati da un denominatore unico: l'asservimento anima e corpo al sistema di potere creato da Stalin e mantenuto da Lenin. Un sistema che è andato necessariamente a incidere in maniera drastica su ogni singolo aspetto della vita di questi popoli. Terzani ha la "fortuna" di trovarsi nell'ex Unione Sovietica in concomitanza di un evento fondamentale per la storia del Paese. Agosto 1991, fallimento del tentato colpo di stato e dimissioni di Gorbacev da segretario generale del PCUS: dopo settantaquattro anni il Partito Comunista cessa di essere la prima forza politica sovietica. Il suo viaggio, prima a bordo della nave Propagandist poi a bordo di rottami con le ali tra le Repubbliche prima appartenenti all'Unione, diventa un percorso tra le macerie di un impero crollato velocemente, da un giorno all'altro, quasi senza dare un'immagine di realtà. È un continuo avventurarsi tra gente che prova rialzare la testa dopo anni di sottomissione al potere di Mosca e gente che già rimpiange quello che è stato. Ma c'è un'immagine che l'autore ritrova lungo tutto il suo viaggio, ed è quella della decadenza, sia economia che sociale. Gli unici appigli per le popolazioni di questa terra immensa diventano dunque la storia e la religione, messe a tacere per lunghi anni ma mai dimenticate. Alla fine del viaggio Terzani riesce a trarre delle conclusioni ben precise. Il comunismo è morto, è indiscutibile, ma è stato ucciso da coloro i quali dovevano provvedere a gestirlo.

a cura di Marco Longo

 

Add comment

Security code
Refresh

Chi mi consiglia una poesia?

Pablo Neruda - Non t'amo come se fossi rosa di sale

Chi mi consiglia una poesia? - Le poesie
There are no translations available.

Non t'amo come se fossi rosa di sale, topazio
o...


Read more...

Per poco (di Sara Teasdale)... bellissima...

Chi mi consiglia una poesia? - Le poesie
There are no translations available.

 

E quando sarò andata, andata via,
il mio canto potrà forse...


Read more...

Quando morrò (di Pablo Neruda)

Chi mi consiglia una poesia? - Le poesie
There are no translations available.

Quando morrò voglio le tue mani sui miei occhi:
voglio che...


Read more...

Alda Merini - Sono folle di te amore

Chi mi consiglia una poesia? - Le poesie
There are no translations available.

Sono folle di te, amore
che vieni a rintracciare
nei...


Read more...

I passi

da XY (di Sandro Veronesi)

Gli articoli - I passi dei libri
There are no translations available.

Borgo San Giuda non era nemmeno più un paese, era un...


Read more...

da "Gomorra" di Roberto Saviano

Gli articoli - I passi dei libri
There are no translations available.

Il container dondolava mentre la gru lo spostava sulla...


Read more...

da "La campana di vetro" di Sylvia Plath

Gli articoli - I passi dei libri
There are no translations available.

Fu un'estate strana, soffocante, l'estate in cui i...


Read more...

da "Il castello" di Franz Kafka

Gli articoli - I passi dei libri
There are no translations available.

A tarda sera K. arrivò. Il villaggio era sprofondato nella...


Read more...

I racconti

Praefectus (di Camillo...

Gli articoli - I racconti
There are no translations available.

La giornata è pessima, ma questo non mi inquieta. I primi...


Read more...

Impenetrabile e senza...

Gli articoli - I racconti
There are no translations available.

Quasi fosse troppo grande e troppo potente per le virtù...


Read more...

Luigi Pirandello... un...

Gli articoli - I racconti
There are no translations available.

 

Mie ultime volontà da rispettare

I. Sia lasciata passare...


Read more...

Vita (di Vittorio Buttafava)

Gli articoli - I racconti
There are no translations available.

Sull’orlo di un laghetto un pescatore, immersa la canna...


Read more...

Le recensioni

“Carte segrete” di Goffredo Bettini, quando un libro ha la forza di riaccendere la passione per la politica

Gli articoli - Le recensioni
There are no translations available.

“Si può mettere in moto la città, se si punta a dare...


Read more...

Le due facce dell'innocente (di Elie Wiesel, Garzanti)

Gli articoli - Le recensioni
There are no translations available.

Elie Wiesel, premio Nobel per la pace e sopravvissuto alla...


Read more...

La strada tra noi (di Nigel Farndale, De Agostini) - Due storie lontane nel tempo riunite dalla mano del destino

Gli articoli - Le recensioni
There are no translations available.

“Dal suo osservatorio privilegiato, una portafinestra che...


Read more...

Molte vite, un solo amore (di Brian Weiss) - recensione di Monica Giove

Gli articoli - Le recensioni
There are no translations available.

Brian Weiss – l’autore – è un famoso psicologo americano...


Read more...
Ricerca / Colonna destra

Accedi



Chi è online

We have 708 guests online